Tre Rifugi Val Pellice tra conferme e novita'

Ennesima vittoria di Paolo Bert, a segno la scozzese Helen Bonsor

L’anno scorso la Tre Rifugi Val Pellice era approdata nel mondo del trail, rivoluzionando i percorsi di gara. Confermato, solo, il centro di Bobbio per le operazioni di partenza e arrivo con la novità di due percorsi: il Trail degli Alpeggi di 33,6 km e 2205 metri di dislivello e la Tre Rifugi Val Pellice Trail di 54,2 km con dislivello di 3818 metri.

TRE RIFUGI TRAIL – Conferme e sorprese nell’edizione numero 38. Paolo Bert è una garanzia: ha messo l’undicesimo sigillo alla Tre Rifugi su dodici partecipazioni alla gara ‘di casa’. La lotta per il primato è stata una ‘sfida in famiglia’ con l’altro atleta di casa Claudio Garnier (visto che abitano a pochi chilometri di distanza), che nel 2011 riuscì a battere Bert alla Tre Rifugi. Al terzo posto il cuneese Massimo Depetris, quindi ancora un Garnier, Massimo, a occupare la quarta piazza, con quinto un altro atleta della Granda, Mauro Giraudo. La novità è arrivata nella gara ‘rosa’: Helen Bonsor ben due mesi fa ha contattato l’organizzazione per ‘prenotare’ la sua partecipazione alla 54 km. Richiesta accolta con curiosità, ma sul percorso la scozzese, classe 1985, è diventata ben presto ‘conosciuta’, visto che ha vinto la gara con il tempo di sette ore, 13 minuti e 38 secondi, stabilendo il nuovo record della Tre Rifugi che apparteneva a Daniela Bonnet (7h 19′ 13"), in questa edizione terza all’arrivo in 7h 31′ 33, superata anche da Raffaella Miravalle, seconda in 7h 26′ 32". Ai piedi del podio Sonia Glarey e Martina Plavan.

TRAIL DEGLI ALPEGGI – Nella ‘corta’, Raffaella Canonico ha messo da parte il ruolo da organizzatrice, e dopo anni di ‘inattività podistica’, visto che si dedica alla mountain bike, è salita sul gradino più alto del podio nella ‘sua’ gara, considerando che a Bobbio ci vive tutti i giorni. Gara in solitaria la sua, davanti a Genny Garda, vincitrice nella edizione 2012 e attuale detentrice del record sul percorso, con terza Samanta Odino. Danilo Lantermino si è imposto con grande autorevolezza in campo maschile, confermando la forza della Podistica Valle Varaita. Dalla Bergamasca arriva il secondo classificato, Paolo Rinaldi che ha tallonato il vincitore per tre quarti di gara, prima di un cedimento nella lunga discesa dal Giulian. Terzo un atleta della Val Pellice, Fabio Bonetto.

L’ORGANIZZAZIONE – Un forte temporale il giorno precedente la gara, ha messo in apprensione gli organizzatori. Ma la situazione meteo è ben presto migliorata e la decisione del direttore di gara di spostare di mezz’ora lo start si è rivelata vincente. 343 gli iscritti, 306 i partenti, arrivati un po’ da tutt’Italia: i piemontesi erano i più numerosi; presneti anche tanti liguri visto che la Tre Rifugi è stata inserita nel circuito dei Trail dei Monti Liguri.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.