Transvulcania, sabato al via le Ultra World Series

Giovedi' c'e' il Vertical con i gemelli De Matteis – forfait Picas

Ci siamo. Sabato alle 6 di mattina (ora locale) dal Faro de Fuencaliente, sull’isola di La Palma, alle Canarie, partirà la Transvulcania (la Ultramaratón, la gara lunga, la più attesa). 73,3 km da non perdere (a proposito, il percorso è lo stesso ma la distanza è stata ‘ridotta’ di 10 km, dopo che i gps di diversi atleti avevano segnato esattamente 10 km in meno…) x 4.415 m D+, per quella che molti ritengono essere l’ultra-trail più bello. La lista di atleti al via di questa prima prova delle Ultra World Series, al netto di infortuni e defezioni, è di altissimo livello. 

UOMINI – Tra gli uomini debutto stagionale per Kilian Jornet, vincitore con record l’anno scorso, terzo nel 2012. Arriva, come sempre, senza gare nei piedi, dopo la stagione dello ski-alp, ma arriva, come sempre, da favorito… Ci sarà anche Luis Alberto Hernando, secondo l’anno sorso, ci sarà anche Dakota Jones, vincitore a sorpresa nel 2012 e non presente l’anno scorso, quando si è preso una ‘stagione sabbatica’ (che non gli ha impedito di arrivare secondo alla UROC 100k). Saranno della partita anche Sage Canaday (terzo l’anno scorso), Timothy Olson (quarto nel 2013), terzo alla Transgrancanaria, e vincitore all’ultima Western States, Tofol Castaner (che quest’anno parteciperà anche, per la prima volta, all’UTMB), Xavier Thevenard (il trionfatore dell’ultimo UTMB, undicesimo nel 2013), Philipp Reiter (dodicesimo nel 2013), Ricky Lightfoot, Martin Gaffuri e Tom Owens. Tra gli italiani da segnalare Marco Zanchi, Christian Insam (ventiduesimo e migliore italiano l’anno scorso), Stefano Ruzza, Fulvio Dapit (quarto all’Ice Trail Tarentaise nel 2013) e Davide Cheraz, mentre non parteciperà Giuliano Cavallo. 

DONNE – La gara avrebbe potuto essere una lotta a tre Forsberg-Picas-Frost. Invece… Nuria Picas, che solo tre settimane fa ha vinto l’Ultra-Trail del Monte Fuji, ha comunicato oggi che vuole concentrarsi sull’Ultra-Trail World Tour e parteciperà alla TNF Australia 100. La Forsberg, come Kilian, ha appena tolto gli sci da alpinismo e la Frost, che è già tempo sull’isola e sente molto questa gara, non si è mai ripresa veramente dalla serie di infortuni dopo la vittoria nel 2012 proprio qui, anche se sembra essere tornata, se non al top, quasi. Gli altri nomi? Uxue Fraile, terza l’anno scorso, Maite Maiora Elizondo… Non ci sarà invece Silvia Serafini, che quest’anno ha dichiarato di volere allungare le distanze. Silvia ha finito la scorsa stagione ‘consumata’ dalle troppe gare, anche se sembra essere in recupero. Tra le azzurre ci saranno invece Federica Boifava (seconda alla Lavaredo Ultra Trail 2013 e quinta alla Trans D’Havet), Lisa Borzani, Alessandra Carlini (seconda alla 80 km di Chamonix bel 2013) ed Emanuela Scilla Tonetti. Tra le statunitensi, oltre a Krissy Moehl, è data in forma Jodee Adams-Moore, quarta alla Lake Sonoma 50 miglia quest’anno.

GIOVEDÌ IL VERTICAL – Intanto giovedì, dalle 16 ora locale, ci sarà il primo Vertical valido per le World Series. Si tratta di una gara abbastanza lunga (6,6 km x 1.160 m di dislivello). Tra gli azzurri risultano iscritti i gemelli Martin e Bernard Dematteis, Antonella Confortola (reduce dalla vittoria a Taiwan, è ancora in viaggio e deciderà tra oggi e domani se partecipare), Marco Facchinelli, Nadir Maguet (reduce dalla Patrouille des Glaciers), Stephanie Jimenez ed Elisa Desco. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.