Transgrancanaria a Capell, ma c’e’ tanta Italia

Quattro atleti a podio nella 360° e torna tra le grandi Silvia Serafini

Tempo di Transgrancanaria nel corso del fine settimana. L’importante gara del circuito Ultra Trail World Tour (125 km, 8.000 m D+) ha visto la vittoria dello spagnolo Pau Capell (The North Face) in 13h21’03’’ sul lituano Vaidas Zlabys (Thermowave) e il norvegese Didrik Hermansen. Tra i big da segnalare il nono posto di Andy Simonds e il decimo di Timothy Olson. Primo italiano Giulio Ornati (Salomon), diciassettesimo, e diciannovesimo Stefano Ruzza (Vibram). Al femminile successo della spagnola Azara Garcia de Los Salomones (C.D.E Yaniro-TugaActiveWear) in 16h25’20’’ sulla svizzera Andrea Huser  (Mammut) e sulla francese Melanie Rousset (WAA). Ottava Lisa Borzani (Tecnica), tredicesima Giuliana Arrigoni (Tecnica).

ENDURANCE ITALIA – Nella modalità 360° (265 km, 16.500 m D+), doppietta italiana con Peter Kienzl (56h58’38’’, Dynafit Mountain Sport) e Luca Papi (WAA) e tra le donne con Annemarie Gross (ASV Telmekom Team Südtirol) vincente e al terzo posto Marina Plavan (Valetudo). Da segnalare il decimo posto di Giuliano Cavallo (Salomon) nella modalità Advanced (82 km, 4.300 m D+), vinta da Seb Chaigneau e il secondo di Marta Miglioli nella stessa modalità, dietro a Teresa Nimes Perez e il bel secondo posto di Sivlia Serafini dietro a Nuria Picas nella Maraton. Che sia il ritorno di una grande atleta da qualche tempo uscita dal radar delle prestazioni top?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.