Trail Sacred Forests, scudetto a Mustat e Carrara

La 50km valida come campionato italiano trail

A Badia Prataglia in programma il trail nelle Foreste Sacre del Casentino. La carica dei 500 trailer si è divisa lungo quattro percorsi a cavallo dell’Appennino Tosco-Romagnolo, l’Ultra Trail Medio di 82 chilometri con 4200 metri di dislivello positivo, il Trail Lungo di 50 chilometri con 2800 metri di dislivello positivo, il Trail di 26 chilometri con 1500 metri di dislivello positivo e lo Short Trail di 14 chilometri con 800 metri di dislivello positivo. I titoli tricolore sono stati assegnati nella gara di 50 chilometri.
Nella gara che assegnava gli scudetti la vittoria è andata a Luca Carrara (Libertas Vallesabbia) con il tempo di 4h40’11’’, alle sue spalle Davide Cheraz (Atletica Sandro Cavesi) che ha fermato il cronometro in 4h47’07". Il podio è completato da Giulio Ornati (Bognanco).
Nella gara rosa Lara Mustat (Circolo Minerva) ha vinto con il tempo di 5h40’20’’ davanti alla fortissima atleta veneta Cristina Follador (Aldo Moro Paluzza) e a Marta Miglioli (Vivo).

ALTRE DISTANZE – Nella gara più lunga il bergamasco Carlo Salvetti (Bergamo Stars Atletica) bissando il successo conquistato lo scorso anno nella 70 chilometri ha entusiasmato i pubblico vincendo con il tempo di 9h09’14’’. In seconda posizione è transitato sotto l’arco d’arrivo di Badia Prataglia Alex Tucci (Gruppo Podistico il Crampo) con il tempo di 10h16’40’’, Claudio Lotti (ASD San Patrignano) sale sul terzo gradino del podio.
Nella gara di 26 chilometri la vittoria è di Cristina Carli e Antonio Guadagnino, la Carli ha concluso la propria gara con il tempo di 2h49’22’’, mentre Guadagnino ha fermato il cronometro in 2h20’56’’. Dietro a Cristina Carli si sono classificate Sandra Doria e Camelia Barboi. Nella gara maschile Riccardo Pianesi e Federico Matteoli sono rispettivamente secondo e terzo.
Nella gara più breve tra gli uomini ha dominato Giovanni Caini con il tempo di 1h13’58’’ davanti a Angelo Mattoni e a Simone Menechetti. Monica Casadio ha vinto tra le donne con il tempo di 1h35’09. Alle sue spalle Lucia Brizzi e Alice Bassi.

MONDIALI – Questa competizione il prossimo anno il 10 giugno assegnerà le medaglie del campionato del mondo di trail. «Eventi come il Trail Sacred Forest, che si tiene in uno dei boschi più belli d’Italia, sono elementi di grande soddisfazione per la nostra Agenzia, da tempo impegnata nella promozione del turismo naturalistico e sportivo – ha commentato Alberto Peruzzini, direttore di Toscana Promozione Turistica -. Appuntamenti come questo e come il mondiale che si terrà a Badia Prataglia il prossimo anno, rappresentano infatti, altrettante occasioni per far scoprire il nostro territorio e per dare ai turisti sempre nuove motivazioni per tornare in Toscana».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.