Test 2013: fine prima parte

In archivio la prova degli scarponi grantour. Allo Stelvio nevica fitto

Conclusa la prima sessione dei test materiali in vista della Guida all’acquisto di Ski-alper; pubblicazione interamente dedicata alle prove sul campo dei prodotti da scialpinismo. Oggi, durante l’unica finestra di tempo accettabile, sono stati messi a dura prova gli scarponi grantour. Alcune ore di nuvole basse e manto compatto prima della fitta nevicata che, tuttora, sta imbiancando lo Stelvio. Questa prima full immersion, cui faranno seguito due ulteriori, intense, sessioni sul campo, ha consentito al nostro team di testare attacchi, scarponi, sci e pelli sia race sia grantour. Verdetti, in ogni caso, non definitivi, dato che torneremo fuori pista non appena il manto nevoso cambierà, così da stressare nuovamente i prodotti in presenza di condizioni prettamente invernali e inserire alcune importanti novità arrivate in redazione in questi giorni.

I NOSTRI PARTNER –
Nel frattempo, un doveroso ringraziamento va a quanti hanno reso possibile questo primo appuntamento: in primis i nostri partner ufficiali ATK Race, che ha messo a disposizione gli attacchi SL World Cup e RT destinati rispettivamente agli sci race e grantour, Ski Trab, che ha fornito gli esemplari di Duo Race Aero e Duo Freerando Light per il test degli attacchi, delle pelli e degli scarponi, Pomoca, le cui pelli hanno accompagnato ogni nostro movimento sulla neve, Karpos, che ha interamente vestito testatori e staff, Camp, i cui caschi hanno garantito confort e sicurezza in ogni frangente, Julbo, protettrice dei nostri occhi grazie alle lenti fotocromatiche dei propri occhiali, e Microgate, che nella persona di Francesco Santus ha portato direttamente in ghiacciaio un kit professionale per il cronometraggio, utilizzato per rilevare la scorrevolezza delle pelli. Senza dimenticare Sifas (Società Impianti Funiviari Allo Stelvio), che ha garantito libero accesso al ghiacciaio, e, soprattutto, gli Hotel Thoeni 3000 e Folgore, ‘case ufficiali’ di Ski-alper.

UN TEAM DI ALTISSIMO LIVELLO –
Impossibile, inoltre, non ringraziare Guido Salvetti, tester e titolare del negozio specializzato Punto Sport di Sonico (BS), che ha personalmente montato e curato ogni attrezzo, così come Guido Valota, testatore, membro dello staff e fondista di alto livello il cui contributo, specie durante la prova di scorrevolezza delle pelli, è risultato indispensabile. Come da tradizione, i tester storici di Ski-alper Alain Seletto e Andrea Basolo hanno dimostrato di avere piedi e testa per poter interpretare, ‘interrogare’ e portare al limite qualsiasi prodotto in qualsiasi condizione di neve. Due fuoriclasse che, ancora una volta, non hanno tradito le aspettative. Un grazie, infine, a Umberto Isman, responsabile della sezione Touring della rivista, capace di calarsi immediatamente nella parte di tester degli sci grantour. Appuntamento a tra due settimane: sarà tempo di freeride mountaineering!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.