Sventola il tricolore: Desco campionessa del mondo

A Kilian il titolo maschile di skyrunning, Bazzana undicesimo

L’ultimo giorno, all’ultima gara arriva la medaglia più bella: Elisa Desco è campionessa mondiale di Skyrunning alla Marathon du Mont Blanc! La cuneese trapiantata in Valtellina è transitata sul traguardo in 3h53’53” (trentaduesima assoluta) lasciando a circa un minuto la statunitense Megan Kimmel (3h54’51”) e a un paio di minuti Stevie Kremer (3h55’36”), super favorita della vigilia. Tra gli uomini successo di Kilian Jornet in 3h23’39” davanti al francese Michel Lanne in3h25’50” e al britannico Tom Owens (3h26’20”) che ha superato lo svizzero Marc Launstein (3h26’30”) negli ultimi 300 metri. 

PIOGGIA FORTUNATA – Una gara tutta in testa quella di Elisa, sempre insieme o poco davanti alla Kimmel e alla Kremer. Poi sulla discesa dal Col des Posettes a Le Tour la svolta, con un minuto di vantaggio sulle avversarie. Una gara dura, durissima anche perché ieri sera Elisa aveva 37 e mezzo di febbre. Una vittoria della testa prima ancora che del fisico sotto il diluvio, su un terreno scivoloso. «Per me questa è una gara troppo lunga, la vittoria è una sorpresa anche perché considero Stevie Kremer fortissima, penso che il nuovo tracciato, con l’arrivo a Chamonix mi abbia aiutato perché se ci fosse stata ancora salita dopo La Flegère non ce l’avrei fatta a mantenere la posizione, ero sfinita» la prima dichiarazione della Desco al traguardo.

TOP TEN – La top ten maschile ha visto al quinto posto lo spagnolo Manuel Merillas, al sesto il norvegese Erik Haugsens, al settimo lo spagnolo Aritz Egea, all’ottavo il polacco Swieric, al nono il tedesco Florian Reichert e al decimo il francese Greg Vollet. Undicesimo Fabio Bazzana. Al quarto posto femminile la statunitense Kasie Enman, al quinto la francese Azara Garcia, al sesto la spagnola Maite Maiora, al settimo l’olandese Hiske Weissmann, all’ottavo la spagnola Nuria Dominguez, al nono la francese Anne-Lise Rousset e al decimo la spagnola Laia Andreu-Trias. Tredicesima Stefanie Jimenez.

KILIAN CON BRUNO – Ad accompagnare Kilian negli ultimi due chilometri è stato Bruno Brunod. Gara molto combattuta anche quella maschile con il francese Michel Lanne che è giunto a circa 2′ e il britannico Tom Owens a meno di un minuto da Lanne. A festeggiare il catalano il nonno che ha compiuto proprio in questi giorni 83 anni. «Sono molto contento per questa doppietta, non potevo sperare meglio, sono sul podio con due grandi atleti come Michel e Tom ma soprattutto con due grandi amici» la prima dichiarazione di Kilian.

GERMAN FINISHER – Il messicano Germàn Silva, classe 1968, due volte primo alla Maratona di New York, ha chiuso la sua prima gara di Skyrunning al centotrentottesimo posto in 4h33’46”. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.