Su Skialper in edicola il Nuovo Polverelli Minore

Un simpatico vocabolario dei termini usati da freerider e freetourer

C’è il pendio ‘antracabol’, la ‘marinanza’, ma anche i ‘Mazinga’ e la ‘pauder morta’. È il gergo della comunità italica della powder, freerider e freetourer che, in anni e anni di sciate nella polvere (o sulla crosta) ha inventato una lingua tutta sua, quella dei pauderolesi. Da più di dieci anni il Nuovo Poverelli Minore è un progetto, nato e cresciuto on-line, che raccoglie e promuove la divulgazione dei variegati termini ed espressioni lessicali che la comunità italica della neve crea e utilizza nelle proprie attività con assi ai piedi. Su Skialper di febbraio marzo ne pubblichiamo i prinicipali termini per una simpatica lettura.

IL PROGETTO – Nato nel 2006 da un gruppo di amici in seno alla sezione freeride e scialpinismo del mitico forum Fuorivia, è poi approdato negli anni seguenti su Facebook con una propria pagina ufficiale perché anche il gergo pauderoleso, come tutte le lingue, è vivo e in continua evoluzione. La sua mission è molto semplice: collezionare in forma libera e partecipata i termini metaforici e le espressioni gergali che raider e scialpinisti utilizzano nella Penisola intera. Partecipare e contribuire alla sua evoluzione e crescita è molto semplice: basta pubblicare il proprio contributo sulla pagina ufficiale del vocabolario: facebook.com/polverelli o inviare un messaggio sempre alla pagina. Condizione essenziale per l’inserimento del termine nel vocabolario è che lo stesso deve essere fornito di sintetica descrizione, in modo da permetterne la comprensione al pubblico. Chi non dispone di un account Facebook, può inviare una e-mail all’ indirizzo ilpolverelli@gmail.com. Il progetto è coordinato e a cura di Davide ‘Zeo’ Branca e Matteo ‘Teocalca’ Calcamuggi. 

I TERMINI – Visto che li abbiamo citati, tra i centinaia che pubblichiamo in ordine alfabetico, eccovi il significato di antracabol, marinanaza, Mazinga e pauder morta. Antracabol: intracciabile, di solito riferito ad un pendio con pessime condizione nivologiche. Marinanza: Canale Marinelli, discesa di culto della Parete Est del Monte Rosa. Mazinga: identifica lo scivolatore da pista, vestito con accessori che lo rendono simile al noto personaggio dei manga giapponesi. Pauder morta. neve creata artificialmente. E per finire, ecco anche il Winter taleban: si definisce così lo stato umorale dello scivolatore a fine stagione; gli effetti sono depressione e nervosismo e massima intollerabilità verso l’altrui che apprezza l’arrivo del caldo e della bella stagione.

DISPONIBILE ANCHE SU APP – Skialper di febbraio-marzo è disponibile nelle migliori edicole e già scaricabile su app. Per ogni info si può scrivere una mail o chiamare il numero 0124 428051. (Per la pagina abbonamenti cliccare qui). Per chi lo volesse acquistare la copia su smartphone o tablet, è sufficiente scaricare la app per iOS o Android e procedere all’acquisto direttamente in-app! 

QUI LA PRESENTAZIONE COMPLETA DI SKIALPER 110

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.