Ski Alp Val Rendena

Giacomelli, eccolo di nuovo

La terza gara del circuito di Coppa delle Dolomiti è stata caratterizzata da condizioni meteo avverse: neve, nebbia, raffiche di vento. Una gran fatica per i 250 atleti al via. Vincitore della gara su un tracciato di 16 km con 1900 m di dislivello è stato Guido Giacomelli, che ha altresì conquistato il pettorale rosso di leader di Coppa delle Dolomiti, fin lì detenuto da Matteo Pedergnana. Guido ha dominato la 7° Ski Alp Val Rendena tenendo sempre la prima posizione per tutte tre le salite andando a vincere con il tempo di 2.15.46 staccando di quattro minuti l’altro valtellinese Daniele Pedrini. Terza posizione per Alessandro Follador. In campo femminile vittoria per Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini. Le valtellinesi hanno praticamente fatto gara a coppie, quasi un allenamento in vista della Grande Course, loro obiettivo stagionale, tagliando il traguardo mano nella mano con l’intenzione di indossare insieme il pettorale rosso di leader di Coppa. La giuria ha però sentenziato la vittoria della Martinelli assegnando a lei la leader ship del circuito. Terza posizione per Raffaella Rossi. Tra i cadetti arrivo in solitaria per Federico Nicolini, plurimedagliato ai Mondiali di Claut, che ha chiuso il percorso breve con il tempo di 1.49.35. Nelle cadette vittoria di Elisa Antiga. Fra gli junior, che hanno affrontato lo stesso percorso delle donne, ha primeggiato l’atleta di casa Mirko Ferrari; fra le junior vittoria per Stefania Casari. Da segnalare in gara la famiglia Nicolini quasi al completo con la vittoria di Federico, il quinto posto nella gara al femminile della sorella Elena e il primo posto master e 22° assoluto di papà Franco. Sicuramente mamma Sandra era sul percorso a fare il tifo! Ottima riuscita anche per il XII raduno Memorial Massimo Nella che ha contato ben 300 partecipanti. Nonostante le avversità meteorologiche tutto è andato per il verso giusto con grande soddisfazione di organizzatori, concorrenti, pubblico presente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.