Seconda edizione Coppa dell'Appennino

Cinque manifestazioni nell'Appennino Tosco-Emiliano

Anche l’Appennino ha il suo  circuito di gare di scialpinismo dislocato tra le provincie di Parma, Reggio Emilia e Pistoia. L’obiettivo dichiarato è quello di promuovere la disciplina, coinvolgendo Enti locali e Associazioni Sportive. Il criterium prevede cinque gare che variano nel loro genere proprio per poter dar modo a tutti di parteciparvi e saranno supportate da eventi collaterali di carattere puramente ludico e tecnico informativo su attrezzatura e sicurezza in montagna.
Si inizia l’8 gennaio con Pratospilla Skialp Race una gara  scialpinistica di 15 km con un dislivello positivo di 1300 m. con tratti a piedi da affrontare con i ramponi. Il 21 gennaio sarà la volta di una vertical sprint in notturna, la Ventasso Skinight, circuito breve interamente illuminato con formula di batterie ad eliminazione diretta. Si prosegue il 3 febbraio a Schia con una notturna in pista della lunghezza di 8 km, contraddistinta da numerosi cambi pelli. L’11 febbraio ci si sposta quindi all’Abetone per un’altra notturna in pista più impegnativa, sui tracciati della rinomata  località in provincia di Pistoia. Infine grade chiusura il 4 marzo con il Trofeo Crinale giunto alla sua IX edizione. Si tratta di un classica nel panorama dello scialpinismo che si svolge a Febbio lungo i pendii del Monte Prado. Saranno 1400 metri di dislivello con uno sviluppo di circa 14 km farciti di tratti alpinisti e numerosi cambi assetto.
Per informazioni complete e dettagliate www.coppadellappennino.it
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.