Sebastien Chaigneau ripescato alla Hardrock Hundred

Il campione francese in una nuova sfida in America

L’organizzazione della Hardrock Hundred Endurance Run ha comunicato che l’atleta francese Sebastien Chaigneau è stato inserito tra i 140 atleti che prenderanno il via alla gara il 12 luglio da Silverton, in Colorado.  

DENTRO LA STORIA DELL’ENDURANCE
– Una gara ormai leggendaria, non solo negli Stati Uniti, che dal 1992 si svolge ogni anno con le sole eccezioni del 1992 per troppa neve e del 2002 per incendi. Fedele alle sue rigide regole di iscrizione, la sua lotteria non ha mai concesso sconti a nessuno, neanche a Kilian Jornet che ha cercato di parteciparvi negli ultimi anni. Con i suoi 161 km 10.000 metri di dislivello positivo e i 4.281 m del suo punto cuminante (Handies Peak) e senz’ombra di dubbio la 100 miglia più dura del continente americano.

 I TEMPI DI RIFERIMENTO – Nel 2008 il giovane talento americano Kyle Skaggs, prima di scomparire dalle competizioni, l’ha terminata con l’inavvicinabile tempo di  23h23’. La Francia vanta già una vittoria, quella di Julien Chorier che nel 2011 ha chiuso in 25h17’’. E’ la gara di Karl Meltzer che ha già colto cinque vittorie, un secondo posto e che detiene il secondo miglior tempo di sempre in 24h38’’.  Anche lui, come i connazionali Jared Campbell e Joe Grant sarà al via quest’anno.  

UNA GARA CHE VALE UNA CARRIERA
– Per l’atleta in forza al team The North Face, la Hardrock diventa quindi uno degli appuntamenti principali dell’intera stagione. Reduce dal primo posto alla Transgrancanaria a marzo e dal terzo posto dell’Ultra Trail Mt. Fuji ad aprile, questa potrebbe essere una grande occasione per la sua consacrazione definitiva. Dopo la già citata vittoria di Julien Chorier nel 2011 e quella di Thomas Lorblanchet lo scorso anno alla Leadville, Chaigneau tenterà quindi di portare in Francia un terzo successo nell’endurance running americano che conta.    

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.