6,00 

Il numero di febbraio/marzo della rivista bimestrale Skialper.
Argomenti principali: scialpinismo, freeride, trail running, outdoor, trekking, backpacking.
Focus: viaggi, itinerari e proposte per lo scialpinismo primaverile!


COD skialper110 Categorie , Tag ,

Descrizione

Il numero 110 di Skialper di febbraio-marzo (6 euro, 192 pagine) ha in copertina uno scatto del fotografo Christoph Jorda con lo strillo ‘crosta, vento & tanto love’ a ricordare una stagione che nelle Alpi Centrali e Orientali sembra stregata, quando su altri versanti sono scesi metri di neve. Situazione meteo e preoccupazione per l’ambiente anche nell’editoriale ‘Pow’, che racconta l’impegno di Protect Our Winters, associazione che riunisce sciatori, aziende di settore e influencer per salvare gli inverni e tanti posti di lavoro minacciati dal climate change.

CAMALEONTE MARKUS EDER – Freestyler, freerider, anche un po’ scialpinista. Più semplicemente freeskier, come ama definirsi lui. Markus Eder, altoatesino, è lo skier italiano più famoso e passa con disinvoltura da un film nella powder alle evoluzioni nei park o alle gare di freeride. Un’intervista per conoscere la persona oltre gli sci con alcune interessanti domande di Maurizio Lutzenberger, Guida alpina ed esperto di nivologia, sulla sicurezza e il rischio.

SIAMO TUTTI SCIALPISTISTI – Sarà l’inizio di stagione con poca o zero neve naturale, sarà che lo ‘ski-fitness’ è di moda, ma in questa stagione invernale le risalite su itinerari all’interno dei comprensori sciistici sono di gran moda. Siamo stati a Gressoney, nel cuore del Monterosa Ski, e a Bardonecchia, per vedere come funziona la convivenza tra pistaioli e pelli. E abbiamo fatto il punto sulla normativa in materia.

SEMPRE PIÙ IN ALTO –
 Proprio come Mike Bongiorno, che amava molto il Cervino. E infatti ci siamo fatti accompagnare a fare la storica discesa del Furggen da François Cazzanelli che, oltre che Guida alpina ed ex atleta dello skialp, è anche compagno di escursioni di uno dei figli di Mike. Alla scoperta di un itinerario classico, un tempo raggiungibile in funivia, oggi riproponibile con le pelli grazie a una nuova ferrata e sfruttabile con poco dislivello grazie agli impianti di Cervinia. Oppure risalendo la nuova pista per lo skialp sul tracciato del Mezzalama, magari dormendo una notte in quota al Rifugio Guide del Cervino.

IL NUOVO POLVERELLI MINORE – Fa il verso al vocabolario Zanichelli ma è un vero e proprio vocabolario della lingua dei freerider italici, dalla a alla z. Opera di Davide ‘Zeo’ Branca e Matteo ‘Teocalca’ Calcamuggi, che hanno curato la raccolta di voci in arrivo da tutta Italia, è una interessante raccolta di modi di dire e dei simpatici termini usati durante pellate e discese, spesso storpiatura di quelli originali inglesi. Una simpatica lettura per non prenderci troppo sul serio.

SUL FILO DI EOLO – Cosa c’è di meglio di tanta neve, aeree creste e la vista del mare in lontananza? Ecco due itinerari nelle Alpi Marittime, intorno a Limone Piemonte, prevalentemente in cresta. In questa stagione la neve non è mai mancata… ma anche il vento.

AFFARE PER DONNE – 
Si chiamano Dynafighe (sì, proporre così) e Girls Power e sono due gruppi di sole donne che si ritrovano per andare a fare scialpinismo, le prime soprattutto in versione fitness, le seconde con l’obiettivo dell’alta montagna. Due modi diversi di affrontare lo skialp al femminile, due paradigmi del grande successo che questo sport sta riscontrando tra le donne. Abbiamo pellato con loro e proprio a loro abbiamo lasciato la parola…

BEO-TEAM, LA SCOMMESSA – Contro il logorio da ripetizione di tracciati sempre uguali, lo sci club Sestriere ha affidato un team di ragazzi al vulcanico Fabio Beozzi. Skialper li ha seguiti in una giornata di allenamento.

GLI ALLENATORI DI SKIALP – Siamo stati ai corsi per allenatori che si sono tenuti in Val Venosta a fine novembre. Volete sapere che faccia hanno gli allenatori? Li abbiamo fotografati tutti, ma proprio tutti… e vi spieghiamo anche come si sono svolte le lezioni e i progetti per il futuro.

PAULCKE – Ai più forse questo nome non dirà molto, ma è stato uno dei padri dello scialpinismo. Il tedesco, grande fautore della tecnica telemark, nel 1897 ha traversato le Alpi Bernesi con gli sci ai piedi. Un ritratto di Giorgio Daidola assolutamente da non perdere.

NARVIK SKIALP PARADISE – È una cittadina norvegese, un porto nato per trasportare il ferro in arrivo con la ferrovia dalla vicina Svezia. Ma è anche uno dei migliori posti della Scandinavia per lo scialpinsmo e il freeride. Un reportage con le bellissime foto di Mattias Fredriksson, con la luce particolare del nord e la neve che sa di sale, alla scoperta di una cittadina che durante la Seconda Guerra Mondiale è stata teatro di importanti battaglie.

SCI TRA LE ROCCE – È decisamente lontana dagli stereotipi dello sci nella polvere tra i pini l’immagine delle discese tra i canali del Sella, come la famosa Val Mesdì, in Alta Badia. Un reportage per partire alla scoperta delle migliori discese della valle dolomitica con le pelli o con più brevi escursioni in versione freeride. Con qualche diritta per lo sci ripido. Parola di Francesco Tremolada, autore di libri fondamentali per gli amanti dello sci fuoripista da queste parti.

PREVIEW – Questo numero esce proprio pochi giorni prima dell’Ispo, la fiera di Monaco di Baviera dove vengono presentate tutte le novità dell’inverno 2017/18. Noi ne abbiamo già provate alcune (eravamo l’unica rivista italiana invitata nello Utah per mettere ai piedi i nuovi modelli da freeride Blizzard, l’unica rivista al mondo all’evento organizzato da Dynafit per i propri negozi Competence Center) e altre le abbiamo già viste. Se volete sapere tutto sulle proposte di Blizzard, Scott, Plum, La Sportiva, Salomon, Atomic, Scarpa, Hagan, Dynastar, Rossignol (una new entry nello scialpinismo), Camp, Völkl, Dalbello e Ferrino…

FRESH FOAM HIERRO V2, LA PROVA – Nel numero scorso l’avevamo messa al banco, ora Christian Modena, uno dei più forti trail runner italiani, l’ha anche provata. La nuova scarpa di New Balance, che sostituisce sia la v1 della Fresh Foam che la storica Leadville, va decisamente bene…

FATTORE K42 – Scoprire la Patagonia correndo in una delle gare più partecipate, un trail tra foreste e laghi in capo al mondo. È quello che ha fatto Carlo Brena. Prima di partire per questa bellissima terra si potrebbe però prendere parte a una delle gare K42 gemelle, per esempio quella sulla Maiella. L’appetito vien correndo…

15 PROTAGONISTI – Tutto nuovo l’inserto Up & Down dedicato al mondo delle gare e ai suoi protagonisti. Quindici storie di personaggi, 15 interviste ad atleti dello scialpinismo, allenatori, organizzatori. Partiamo con Kilian (e chi altrimenti?) che festeggia 10 anni ad alto livello e che ha risposto a domande scomode. Probabilmente le sue parole faranno discutere, ne siamo sicuri. Poi lo sloveno Nejc Kumar, William Boffelli, Margit Zulian, Bianca Balzarini, Oscar Angeloni, passato alla nazionale svizzera, Kurt Anrahther, organizzatore dell’Epic Ski Tour, Eros Grazioli, Franco Collé, Martin Stofner, Paola Pezzoli, Erwin Deini, Henri Grosjacques, Marzio Deho, Roberto Maguet, Dino Bonelli.

Informazioni aggiuntive
Peso 0.7 kg
Mese

febbraio – marzo 2017

Anno di pubblicazione

2017

Numero di pagine

192

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “SKIALPER n.110”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter


Mulatero Editore utilizzerà le informazioni fornite in questo modulo per inviare newsletter, fornire aggiornamenti ed iniziative di marketing.
Per informazioni sulla nostra Policy puoi consultare questo link: (Privacy Policy)

Puoi annullare l’iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè di pagina delle nostre e-mail.

Abbonati a Skialper

6 numeri direttamente a casa tua
43 €per 6 numeri

La nostra sede

MULATERO EDITORE
via Giovanni Flecchia, 58
10010 – Piverone (TO) – Italy
tel ‭0125 72615‬
info@mulatero.it – www.mulatero.it
P.iva e C.F. 08903180019

SKIALPER
è una rivista cartacea a diffusione nazionale.

Numero Registro Stampa 51 (già autorizzazione del tribunale di Torino n. 4855 del 05/12/1995).
La Mulatero Editore è iscritta nel Registro degli Operatori di Comunicazione con il numero 21697

Privacy Preference Center

X