Piancavallo, la sprint

Un grande Antonioli d'argento

Ma non è tutto qui, l’esordio va comunque a lui che nonostante la giovane età è riuscito a difendersi con atleti di élite di grande esperienza. Argento in assoluto ma oro fra gli espoir…
La dura giornata di Piancavallo è iniziata con un bellissimo cielo, soprattutto, e con le prove di qualificazione. Tutti gli atleti in gara hanno dovuto percorrere i vari tratti di questa sprint per poter rientrare nei piazzamenti indispensabili per proseguire la gara.
I cadetti sembrano non avere avversari ma nelle altre categorie ce ne sono eccome.
Le qualifiche portano subito in finale i nostri tre fortissimi plurimedagliati. Fra le donne è la Borgnet a dettare i ritmi ma la nostra Dalla Zanna dimostra di possedere stoffa. Alessandra Cazzanelli fa segnare il miglior tempo della sua categoria a dispetto di un attacco che non voleva scattare. Palzer conduce invece la sua lotta quotidiana con Tissières.
Un percorso piuttosto breve ricavato direttamente nella base della Busa dove convergono quasi tutte le piste della località. Un tratto in falsopiano da percorrere a tutta con gli sci, poi su lungo il pendio contrassegnato da doppia traccia di inversioni, quindi una corsa a piedi in salita ripida, ancora sci e giù in discesa con 5 porte di gigante.
I cadetti e gli junior qualificati corrono subito la finale. Sorpresa: Nicolini cade nella parte iniziale e non riesce più a riagganciare i battistrada, Vanzetta lotta come un leone ma l’attacchino non vuole bloccarsi, quando ci riesce siu catapulta all’inseguimento di Faifer e Cerutti ma viene infilato nell’ultima curva da Corthay che gli soffia la medaglia. Ieri Faifer voleva l’oro? Eccolo accontentato.
Anche Alessandra Cazzanelli avrebbe voluto l’oro ma deve accontentarsi dell’argento.
Mirko Ferrari per una manciata di secondi non acciuffa il bronzo.
Giornata splendida. Quando si arriva alla qualifica senior femminile ci rendiamo subito conto che la Mireja non è in giornata di grazia, meglio la Roux.
Nei senior i nostri dopo aver centrato le qualificazioni (i primi 30) si vedono sfumare la prova finale: errori, attacchi che non si bloccano…
Ai quarti vanno tutti fuori tranne Robert Antonioli che sente odore di medaglia.
Kilian va a spasso: non ha intenzione alcuna di buttarsi nella mischia, meglio conservare le energie per domani.
Marcel Marti sembra possedere la forza in più per vincere. Dennis Brunod non è quello dei giorni grandiAnthamatten sta coperto mentre il giovane francese Gachet non si fa intimorire dai big in gara. Kilian sorride: meglio conservare le forze per domani.
Anthamatten ed Ecoeur fanno suoasre i campanacci della svizzera.
E alla fine dei nostri non rimane che il Robert, gara stupenda la sua finale: ad un certo punto baslza fuori in testa dalla piazzola di cambio: sembrerebbe fatta ma i suoi concorrenti non gli danno tregua. Poi Marti, uno dei più agguerriti, commette un grave errore cl cambio e i suoi sogni di medaglia svaniscono. Robert non ha aspettato altro: balza fuori e si appresta all’ultima discesa. Si direbbe fatta se non perdesse troppa velocità al fondo della discesa tracciata: Martin Anthamatten lo infila proprio sulla linea del traguardo e per pochissimi decimi è campione del mondo.
Robert non sa se ridere o piangere: oro espoir e argento nella generale, diremmo ridere…

Classifica
senior maschile
1. Anthamatten  Martin 3.02.07
2. Antonioli Robert 3.02.24
3. Ecoeur Yannick 3.06.93
4. Gachet Xavier 3.09.59
5. Pellicier Alexandre 3.09.62
6. Marti Marcel 3.11.58
femminile
1. Roux Laetitia 3.30.18
2. Etzensperger Nathalie 3.38.81
3. Magnenat Gabrielle 3.45.92
4. Richard Nireille 3.49.12
5. Bernier Melanie 4.18.62
6. Mirò Mireja 4.28.84
Junior maschile
1. Palzer Anton 3.01.07
2. Tissières Alan 3.14.29
3. Mottiez Robin 3.16.22
4. Ferrari Mirko 3.20.40
5. Pernet Germain 3.22.05
6. Stradelli Stefano 3.41.44
femminile
1.Mollaret Axelle 3.59.46
2. Cazzanelli Alessandra 4.06.93
3. Fiechter Jenifer 4.20.87
4. Bonnefoi Mathilde 4.22.84
5. Figura Paulina 4.27.31
6. Garcia Marta 4.30.21
Cadetti maschile
1.Faifer Luca 3.29.20
2. Cerutti Corentin 3.40.73
3. Corthay Thomas 3.42.04
4. Vanzetta Gianluca 3.43.81
5. Sadlo Dominik 4.04.46
6. Nicolini Federico 4.11.02
femminile
1. Borgnet Louise 4.11.27
2. Forchthammer Ina 4.52.59
3. Balet Laura 4.54.77
4. Dalla Zanna Giorgia 5.03.33
5. Pichard Isaline 5.19.60
6. Cikowska Agata 5.29.08

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.