Partenza alla grande per l'Alpstation di Milano

All'inaugurazione del nuovo negozio Montura molti atleti

Per un giorno Via Mantova ha visto un pullulare di nomi di un certo rilievo negli sport della montagna: sembrava quasi di essere in qualche centro delle Dolomiti o giù di lì. Nomi più o meno noti a partire da Nives Meroi, Omar Oprandi, Oscar Piazza, Damiano Lenzi, Paolo Riva e tutto l’Esercito al completo con la sua squadra di ski-alp.
Francesca Pedranzini si è presentata con le stampelle, ma nulla di grave: un piccolo intervento sotto al piede.
Molto nutrita la presenza dei titolari di ditte come Scarpa che è arrivata a Milano con tutto lo staff, come Lorenzo Delladio proprietario de La Sportiva, Consuelo Bonaldi di Ortovox, per citarne alcuni.
Un pomeriggio dal clima mite che ha permesso a tutti di accedere al simpatico buffet allestito all’esterno del negozio.
Dentro, uno spazio espositivo di una certa importanza con i diversi settori dedicati alle attrezzature tecniche dell’alpinismo e dello scialpinismo. In bella mostra e a disposizione dei patiti il nuovissimo attacchino Haeréo montato su uno sci Merelli. E poi ovunque, a isole, i capi Montura dalle linee accattivanti, tanto, da attirare l’interesse dei milanesi, anche di quelli che li indosseranno per andare in ufficio con lo scooter…
Ma Roberto Giordani non ha voluto smentirsi: oltre agli ormai consueti banconi a libreria pieni di libri usati ha montato all’interno un maso in legno del 1700, autentico, smontato in Alto Adige e rimontato nel centro di Milano con i suoi bellissimi larici di quattrocento anni. Venire a vedere per credere.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.