Paolo Bert si aggiudica il TourMonvisoTrail

Daniela Bonnet detta legge in campo femminile

Era tra i favoriti alla vigilia e non ha tradito le attese: al TourMonvisoTrail, sul traguardo di Crissolo, dopo 43km e un dislivello positivo di 3060 metri, successo di Paolo Bert con il tempo di 5h15’30"; alle sue spalle Danilo Lantermino in 5h32’12" che precede di soli 30 secondi Claudio Garnier, quarto Ioan Maxim, quinto Massimo Domenino, tutti sotto le sei ore. Gara solitaria per Daniela Bonnet che va a vincere in 6h27’26", quattordicesima assoluta; con lei sul podio ‘rosa’ Sara Marino (7h21’56") e Stefania Albanese (8h00’38"). Sono stati 325 gli iscritti che hanno risposto all’appello della ‘prima’: un numero inaspettato se si pensa che la manifestazione è nata nel mese di marzo ed ha avuto pochissimo tempo per crescere.

LA GARA MASCHILE – In otto si sono presentati al controllo del Pian del Re, in meno di 40 minuti: Paolo Bert seguito da Danilo Lantermino, Massimo Depetris, Claudio Garnier, Maxim Ioan, Fabio Cappelletti, Wilhem Bonato e Franco Aglì. La gara si è fatta più selettiva al passaggio tecnico del Coulour del Porco dove Paolo Bert, transitato al Rifugio Giacoletti in un’ora e 15 minuti, ha allungato la fila dei migliori: a resistergli da vicino Lantermino, Garner e Depetris. Dicesa e risalita al Quintino Sella dove il vantaggio di Paolo Bert si è fatto più consistente: quattro i minuti di vantaggio su Lantermino, otto su Claudio Garnier e dodici sulla coppia Maxim-Depetris. Il successivo passaggio al Bagnour ha scavato un solco anche nel gruppo dei primattori: ancora Bert a fare la gara (passaggio in 3 ore e 4 minuti circa) con Lantermino a 4 minuti, Garnier a 12, Ioan a 16. Sulla testa della gara, con una discesa impeccabile, si è affacciato Fabio Cappelletti in compagnia di Franco Aglì.
Il vallone dei Duc con annesso Passo Calatà (2940 metri, la vetta del Tour) ha fatto ulteriore selezione con Bert che ha segnato la differenza transitando al Passo San Chiaffredo in 4 ore e 14 minuti. A seguire Lantermino (14 i minuti di distacco), Garnier (20′), Ioan (27′), Depetris (31′), la new entry Domenino Massimo (33′) e Cappelletti (35′). La discesa finale (14 km) ha registrato la marcia trionfale di Paolo Bert fino al traguardo di Crissolo, il forte recupero, in termine di tempo e non di posizione, di Claudio Garnier su Lantermino, complice un leggero infortunio di quest’ultimo sulla parte più facile del tracciato, il ritiro di Massimo Depetris e l’exploit di Massimo Domenino.

LA GARA FEMMINILE – Le protagoniste femminili sono state 28  con il dominio assoluto di Daniela Bonnet del Gasm Torre Pellice, a circa 55 minuti l’arrivo della cuneese Sara Marino. Distacchi notevoli anche per le altre protagoniste: Stefania Albanese e Sandra Casellato.
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.