Olimpiadi e anti-doping nei programmi ISMF

Al Forum di Losanna presenti anche i vertici di SportAccord

Al Forum ISMF di Losanna si è parlato non solo di calendari e regolamenti, ma è stata anche l’occasione per fare il punto sui passi avanti verso una ‘promozione’ da parte del CIO e nella lotta al doping. La presenza di Vlad Marinescu, direttore generale della SportAccord, l’organizzazione che è il grande ‘ombrello’ internazionale delle federazioni non ancora presenti ai Giochi Olimpici, è stata sicuramente preziosa per i vertici della ISMF in vista delle prossime riunioni del CIO su questi aspetti. Françoise Dagouret, direttore del dipartimento ‘Doping Free Sport’ di SportAccord, ha poi fatto una presentazione dettagliata del modo in cui ISMF e SportAccord stiano lavorando insieme su antidoping, spiegando a tutti gli organizzatori presenti l’importanza di questo programma, lo sviluppo del passaporto biologico e la gestione dei test anti-doping durante la stagione agonistica.
«Sono stati giorni molto importanti – ha detto Armando Mariotta, presidente della ISMF – finalmente a Losanna abbiamo potuto scambiare opinioni con tutti gli organizzatori della prossima stagione che sarà fondamentale per sci alpinismo internazionale: il nuovo format di gara continuerà a seguire le linee guida elaborate l’anno scorso. La professionalità dei comitati organizzatori garantirà tappe della Coppa del Mondo e campionati continentali di altissimo livello, fondamentali per far crescere qualitativamente il nostro movimento».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.