Mizuno Breath Thermo

L'underwear che genera calore

Lanciata nel 2005, la collezione d’intimo tecnico Mizuno è ora declinata in 4 linee e ha come comune denominatore il filato Breath Thermo, in grado di trasformare l’umidità corporea in calore. L’apporto termico del tessuto nipponico è quantificabile in 2-3°C. Un contributo quattro volte superiore a quanto garantito da fibre naturali come la lana o isolanti quali le piume d’oca. Ciò grazie a una trama particolarmente fitta del filato che crea un primo attrito tra le molecole d’acqua e quelle del tessuto, generando energia e quindi calore, e un secondo attrito interno alle molecole di vapore acqueo trattenute dal filato. Breath Thermo, oltre che termoregolante, è traspirante, antibatterico e inodore. Anche se sottoposto a un elevato numero di lavaggi non va incontro a derive alcaline e, pertanto, non altera il ph naturale della pelle. Come accennato, la collezione underwear Mizuno si divide nelle linee gemelle LightWeight, per temperature da +15°C a -5°C, e MidWeight, da + 10°C a -10°C, Virtual Body, una sorta di ‘seconda pelle’ ideale per lo scialpinismo, Compression, forte d’inserti a sostegno della muscolatura, e Heavy Stretch Tubolar, priva di cuciture e caratterizzata da alternanze di tessuto che favoriscono la massima traspirazione. Lanciata nel 2005, la collezione d’intimo tecnico Mizuno è ora declinata in 4 linee e ha come comune denominatore il filato Breath Thermo, in grado di trasformare l’umidità corporea in calore. L’apporto termico del tessuto nipponico è quantificabile in 2-3°C. Un contributo quattro volte superiore a quanto garantito da fibre naturali come la lana o isolanti quali le piume d’oca. Ciò grazie a una trama particolarmente fitta del filato che crea un primo attrito tra le molecole d’acqua e quelle del tessuto, generando energia e quindi calore, e un secondo attrito interno alle molecole di vapore acqueo trattenute dal filato. Breath Thermo, oltre che termoregolante, è traspirante, antibatterico e inodore. Anche se sottoposto a un elevato numero di lavaggi non va incontro a derive alcaline e, pertanto, non altera il ph naturale della pelle. Come accennato, la collezione underwear Mizuno si divide nelle linee gemelle LightWeight, per temperature da +15°C a -5°C, e MidWeight, da + 10°C a -10°C, Virtual Body, una sorta di ‘seconda pelle’ ideale per lo scialpinismo, Compression, forte d’inserti a sostegno della muscolatura, e Heavy Stretch Tubolar, priva di cuciture e caratterizzata da alternanze di tessuto che favoriscono la massima traspirazione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.