Mezzalama, molta neve sul percorso

Adriano Favre ha effettuato oggi una tracciatura preliminare

Sentiamo le sue considerazioni sulle condizioni del ghiacciaio.
«Le condizioni della parte alta – anche se è d’obbligo attendere le previsioni meteo – si presentano molto simili a quelle di due anni fa, vale a dire ottimali. Qualcosa potrebbe ancora cambiare sia per effetto del vento che per le temperature elevate. La differenza sostanziale sta nell’innevamento della parte bassa, decisamente più abbondante e in grado, sin da ora, di darci la certezza di arrivare a Gressoney con gli sci ai piedi senza alcun problema.»
Quali sono le parti da salire con le pelli e quali a piedi?
«Certamente il Castore con ramponi e sci nello zaino. Anche il Naso potrebbe essere affrontato in questo modo: il passaggio di 1200 scialpinisti soprattutto nella prima parte di discesa potrebbe scoprire il ghiaccio vivo e creare qualche pericolo e molto probabilmente si opterà per calzare i ramponi sin dal basso per poi scollinare e proseguire un tratto in discesa sempre con ramponi ai piedi.»
I crepacci non sembrano impensierire più di tanto Favre: le abbondanti nevicate e il vento forte dovrebbero aver sistemato le cose sin da quest’inverno.

Qualche novità riguarda la composizione delle top pattuglie: probabile o definitiva la rinuncia di Guido Giacomelli per problemi a un ginocchio, possibile la sua sostituzione nel dream team con Troillet e Kilian da parte di Holzknecht. I francesi dovrebbero schierare una pattuglia composta da Perrier, Bon Mardion e Buffet mentre l’Esercito ha persin troppe scelte: Reichegger, Brunod, Trento e Eydallin, in quattro per tre posti. Per ora Brunod non sta ancora bene ma potrebbe rimettersi proprio per il Mezzalama… In questo caso chi starà fuori? La dura scelta a Emanuel Conta. O si va al sorteggio?
Da non trascurare la pattuglia di Sbalbi e Blanc che con Seletto potrebbero come minimo aspirare al podio.
Dopo la metà della settimana saliremo sul ghiacciaio per incontrare alcune delle squadre che stanno ultimando l’allenamento in quota.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.