Meno 11 al Mezzalama

E Favre presenta il tracciato ai giornalisti

Un simpatico incontro a Cervinia per illustrare alla stampa, specializzata e non, il tracciato del Mezzalama 2011.
Una giornata limpida e serena ha permesso all’organizzazione di allestire alcune rotazioni che da Plateau Rosa hanno portato a turno i giornalisti nel cuore del Monte Rosa. Un’occasione unica e irripetibile soprattutto per poter fare il punto del tracciato e delle sue condizioni di innevamento. Da questi sopralluoghi – compreso il mio con le pelli sul Breithorn che è luogo altamente panoramico sulla prima parte del tracciato – abbiamo potuto dedurre che nonostante un innevamento non certo elevato, le condizioni sono per ora buone. La salita del Castore non richiede per il momento l’allestimento di tacche e scalini nel ghiaccio, mentre il nuovissimo Colle della Fronte – depressione fra il Naso e il Lyskamm – appare decisamente abbordabile e con uno strato di neve ancora accettabile, almeno sulla parte sinistra come si può vedere dalla foto di apertura.
Per quanto riguarda il Ventina non dovrebbero esserci problemi: siamo arrivati tranquillamente in paese scendendo con gli sci proprio nel punto in cui sarà montato il pallone della partenza.
La discesa su Gressoney, nonostante gli ultimi caldi, è pressoché tutta agibile salvo l’ultimissima parte. Insomma, c’è dell’ottimismo. Tutto ora dipende dalle condizioni meteo.
Grazie al bel tempo sono state portate sul ghiacciaio le sette unità di sopravvivenza – i bivacchi di emergenza – e nei giorni seguenti saranno piantati nel ghiaccio gli ancoraggi per fissare le corde fisse nei punti nevralgici di salita e discesa che renderanno il percorso estremamente sicuro.
Gli iscritti al momento sono più di 1150, anche se il database ne contava già 1400 a febbraio. Certamente qualcuno deve ancora accasarsi e la propria candidatura è gestita per via telematica dal sito dell’organizzazione proprio come un’agenzia di matrimonio.
Il Ghiacciaio fra Cervinia e la Punta del Breithorn Occidentale è pieno di atleti e di pattuglie che, oltre ad acclimatarsi, provano il ritmo in salita e l’assetto in discesa con tanto di corda. Possiamo dire tranquillamente che oggi abbiamo visto all’opera tutte le più forti squadre iscritte.
E per gli spettatori impianti gratuiti a partire dalle 4.45 del mattino della gara. Anche gli skilift del ghiacciaio apriranno alle sei per permettere al pubblico di guadagnare il Colle del Breithorn per assistere al passaggio dei concorrenti.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.