Maratona della Valle Intrasca, appuntamento il 2 giugno

Gara a coppie di 32,6 km e 'mezza' Maratonina

Sono oramai in pieno svolgimento i preparativi per la trentanovesima edizione della Maratona della Valle Intrasca e per le molte iniziative collegate che animeranno il lungolago di Verbania Intra nel weekend che va dal 31 maggio al 2 giugno. Prima di tutto gli eventi sportivi. Alle ore 8 del 2 giugno parte la Maratona della Valle Intrasca, gara di corsa in montagna a coppie della lunghezza di 32,6 km con un dislivello di 1501 metri dal lungolago di Intra fino al rifugio di Piancavallone e ritorno. La manifestazione è organizzata dal CAI Verbano Intra a cui dalla trentaquattresima edizione si è affiancata L’AVIS di Verbania che, sottolinea Marco Maierna, presidente delle sezione «ha tra i principi statutari quello di promuovere lo sport pulito, la salute e la forma fisica». 

UNA GARA STORICA –
«Si tratta di una gara storica che vuole unire idealmente gli elementi caratterizzanti il nostro territorio – dice Alberto Francioli, patron della corsa – il lago e la montagna in un percorso che unisca Verbania alle sue valli. La formula a coppie – maschile, femminile e mista – vuole in qualche modo riproporre quei valori di solidarietà che sono tipici della montagna e delle sue genti».La formula a squadre tra l’altro, pur non essendo frequentissima nelle skyrace, è invece utilizzata nelle gare di scialpinismo a cui la Maratona della Valle Intrasca si ispira. Il Mezzalama delle Lepontine? Chissà… Adriano Montuschi, con un passato da atleta di primo livello nel mezzofondo, ora responsabile del percorso con Massimo Agnelli, ritiene che la Maratona «sia una gara completa che vede di solito primeggiare atleti che si destreggiano bene in salita ma che sono in grado di tenere ritmi elevati in discesa e nei tratti in piano». Il percorso infatti prevede un avvio su strada e alcuni chilometri pianeggianti prima di iniziare la salita verso Piancavallone da cui si scollinerà con una discesa veloce e a tratti abbastanza tecnica per tornare al luogo di partenza. «La parte finale, con alcuni chilometri di pianura – dicono gli organizzatori – spesso ha fatto la differenza perché atleti con ancora birra in corpo che possono tenere un ritmo sostenuto, spingendo sull’acceleratore, possono fare la differenza». È stato così ad esempio nel 2011 quando la gara si è decisa negli ultimi chilometri. 

MARATONINA –
Per chi volesse ‘assaggiare’ le strade della Maratona, c’è anche il percorso breve – la Maratonina della Valle Intrasca, giunta alla settima edizione – che prenderà il via alle 8,30 del 2 giugno con un percorso ‘nervoso’ di 16.9 km e un dislivello di 353 metri. Un percorso da ritmo (lo scorso anno il vincitore ha impiegato 1h14.57) dove sono però necessari anche forza sulle salite e occhio attento sulle discese che possono anche essere affrontate con una certa decisione. 

FAVORITI E MONTEPREMI –
Le iscrizioni stanno procedendo speditamente con grande soddisfazione degli organizzatori; a circa un mese dal via sono 124 le coppie già iscritte e quindi il record della passata edizione (177 coppie iscritte) è nel mirino. Radio corsa annuncia che i big cominciano a scaldare i motori: si rivede la coppia vincente di due edizioni fa Alberto Comazzi (nazionale di Winter Triathlon) – Giacomo Chiolini a cui renderanno certamente la vita difficile i fortissimi ossolani Mauro Bernardini – Ennio Frassetti, già vincitore della scorsa edizione con Comazzi. Il mondo dei runner sussurra di altre coppie di primo livello in preparazione e quindi i prossimi giorni saranno decisivi. Ad esempio si attende di conoscere cosa farà in questa edizione la pluricampionessa di casa Manuela Brizio trionfatrice la scorsa edizione con Cecilia Mora con il tempo di 3h13.31 ma che vanta anche un terzo posto assoluto con 3.08.49. Moltissime le coppie miste anche composte da corridori di razza che certamente non verranno a Intra a fare una passeggiata. Molto nutrita la presenza di atleti da fuori regione (anche qualche straniero!) tra cui potrebbe celarsi qualche coppia super sconosciuta agli organizzatori. Nutrito il montepremi che quest’anno supera i 6000 euro (non sono previsti premi in denaro); saranno premiate le prime 15 coppie della classifica assoluta, femminile e mista. Fantastico pacco gara, medaglia ricordo coniata per l’occasione e pranzo per tutti i partecipanti. La Maratona non è più solo una corsa ma una serie di eventi che, come dice Franco Rossi, neo presidente del CAI Verbano Intra: «hanno come obiettivo quello di avvicinare e fare conoscere quante più persone possibili allo sport e alla montagna». Ecco quindi in sintesi gli altri appuntamenti della tre giorni che comporranno la prima Festa della Montagna… al lago, che vuole celebrare le montagne e i loro protagonisti in attesa di lanciare gli atleti alla partenza il 2 giugno. Via il 31 maggio con la serata del ‘navigar per monti’, storie ed avventure nella parole di alcuni protagonisti dell’alpinismo locale. Subito dopo le cena dei ‘mitici’ Pacian di Intra che hanno definito per i tre giorni di festa un menù da favola. Al sabato, dal mattino e fino alla chiusura della manifestazione, si potrà provare l’arrampicata sul muro con gli istruttori del CAI e al pomeriggio, dalle 17 in poi, la corsa dei campioncini ‘Sgambettata dei ragazzi in gamba’, riservata ai ragazzi delle scuole elementari e medie. Il tam tam nelle scuole è già iniziato e anche qui sarà corsa a chi porta più bambini perché la scuola più numerosa riceverà un premio in denaro da destinare all’acquisto di attrezzature sportive. Per info e iscrizioni: www.caiverbano.itwww.maratonavalleintrasca.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.