Luis Hernando ancora in forse per la Stava SkyRace

La decisione potrebbe arrivare all'ultimissimo momento

Si avvicina l’appuntamento con la Stava SkyRace di domenica 24 giugno e tutto il comitato organizzatore è in fibrillazione. Le iscrizioni sono in linea con le attese, attorno ai 250 runners, di cui 90 dovrebbero cimentarsi nella prova di vertical (valida come qualificazione per gli Sky Games di Ribagorza) e tutti gli altri sull’impegnativo percorso della skyrace inserita nel calendario La Sportiva Gore-Tex Mountain Running Cup. «Il percorso è impegnativo, si tratta di una gara tosta, una vera skyrace – ha commentato ‘Macha’ Dondio, anima del comitato organizzatore – e forse per questo motivo da noi ci sono meno iscritti interessati ad una ‘sgambata’ in luoghi da cartolina e più atleti che puntano alla prestazione tecnica». Questa, aggiungiamo noi, è forse anche la causa di un numero di donne non altissimo nella lista di partenza, nonostante siano attese al via le fuoriclasse Emanuela Brizio e Nuria Dominguez.

«Nel week-end dovrebbe continuare a fare caldo e per certi versi questo è un problema, specialmente per i concorrenti. Sabato sono previsti temporali, che potrebbero rinfrescare un po’ l’aria, ma domenica è prevista comunque una bella giornata». Favoriti? Numerosi, anche se l’atleta che sembra avere una marcia in più, il castigliano Luis Hernando Alzaga, è ancora in forse per il dolore al ginocchio accusato durante i recenti campionati nazionali. «Luis correrà un paio di volte oggi e domani e deciderà il da farsi. Ci ha detto che ha già trovato un volo nella giornata di sabato, quindi potrebbe rimandare la decisione all’ultimissimo momento. Di sicuro ci tiene molto a partecipare, anche perché punta alla vittoria finale del circuito La Sportiva Gore-Tex Mountain Running Cup» ci ha spiegato Macha, in stretto contatto con il campione iberico.

In assenza di Hernando, potrebbero aprirsi scenari interessanti per la vittoria finale: il dominatore della scorsa edizione, Miguel Caballero Ortega e il connazionale David Lopez Castan, ma anche il romeno Ionut Zinca. In casa Italia i nomi su cui puntare per il podio sono quelli di Mikhail Mamleev, Paolo Larger, Gil Pintarelli e Michele Tavernaro.
In quanto al vertical il pronostico è blindato: duello spettacolare tra il campionissimo Urban Zemmer e Nicola Golinelli. Una sfida che promette grandissimo spettacolo sul Monte Cornon.
Tra gli scialpinisti, attesi al via Fabio Bazzana e Davide Pierantoni, mentre Thomas Trettel sarà impegnato nel vertical.
Per il pubblico è possibile salire fino al piazzale dell’Alpe di Pampeago, per poi raggiungere in una ventina di minuti di camminata le zone più spettacolari del percorso di gara. Le iscrizioni si chiudono domani alle ore 12.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.