Luca Miori e Debora Cardone a segno al Pico Trail

A Lisa Buzzoni e Fabio Bonfanti il circuito Bergamo Running Sky

Appuntamento in Valle Imagna per la seconda edizione del Pico Trail, corsa trail di 18 chilometri e 2700 metri di dislivello complessivo che per molti runner ha segnato la chiusura della stagione agonistica.  

PERCORSO BELLO MA DURO –
Impegnativo a causa del fango il percorso ad anello con partenza e arrivo a Strozza (BG). Un tracciato ricco di spunti suggestivi tra i quali il passaggio tra le ‘roccette’, la panoramica cima del Monte Ubione a quota 900 metri e l’attraversamento del vertiginoso ponte sul torrente Imagna. Poco meno di 200 atleti si sono presentati al via della competizione organizzata dal Gs Strozza di Luca Boffetti (main sponsor con il prodotto ‘Pico’,innovativo giunto per recinzioni) e dalla Valetudo Skyrunning Italia.  

LA GARA MASCHILE –
Il successo è arriso al trentino Luca Miori, portacolori della Valetudo, che sul traguardo ha preceduto di una ventina di metri il bergamasco Fabio Bonfanti del team Altitude Race. Il secondo classificato ha dato non poco filo da torcere al trentino, soprattutto nei tratti di discesa ripidi e scivolosi, ma sul piano Miori ha rilanciato, guadagnando quel vantaggio che gli ha garantito il successo. In terza posizione il bresciano Franco Bani (Free Zone), che non vuole mai mancare alle gare messe in scena dalla Valetudo. Quarto l’orobico Luca Carrara, quinto il campione italiano di ultraskymarathon Clemente Belingheri.  

LE DONNE DEL PICO TRAIL
– La prova femminile è stata dominata, così come al maschile, da un’atleta Valetudo, la piemontese Debora Cardone, la quale non ha mostrato alcun segno di stanchezza nonostante la stagione inoltrata. Cardone si è imposta davanti alla compagna di squadra Emanuela Brizio (seconda) e a Lisa Buzzoni del team Altitude Race (terza), entrambe apparse provate al termine di una stagione molto intensa.  

NO PASTA NO PARTY MA UN VERO BANCHETTO –
L’evento si è concluso con un pranzo a base di casoncelli, filetto di maiale e crostata al cioccolato: un momento di festa gestito con particolare cura. Non a caso il Pico Trail rimane impresso nella mente dei partecipanti non solo per il suggestivo percorso in Valle Imagna, ma anche per la bontà del banchetto di mezzogiorno.  

CIRCUITO ‘BERGAMO RUNNING SKY’ –
La prima edizione del circuito Bergamo Running Sky by Valetudo si è conclusa a Strozza: il Pico Trail è stata l’ultima tappa, dopo la Sky del Canto a Carvico, la Skyrunning del Segredont a Vertova e la Valgandino Vertical da Gandino al Pizzo Formico. Un circuito popolare, ideato con l’obiettivo di coinvolgere quanti più sportivi possibile nella pratica dello skyrunning.

Dopo la gara odierna, dunque, si è svolta anche la cerimonia di premiazione del circuito, durante la quale sono state assegnate le maglie dei vincitori. Al maschile la sfida è risultata particolarmente avvincente perché la prova finale ha riservato una sorpresa, sorpresa che ha il nome di Fabio Bonfanti: con il suo secondo posto di tappa dietro Miori ha moltiplicato il proprio punteggio, surclassando così Clemente Belingheri e Roberto Antonelli. Al femminile, invece, i giochi erano più definiti, con Lisa Buzzoni che, tappa dopo tappa, ha mantenuto la posizione di vertice.

LA PROSSIMA SFIDA –
La Valetudo Skyrunning Italia, insieme agli organizzatori delle singole manifestazioni, sta già pensando di riproporre il circuito anche nel 2014: i problemi economici si riflettono anche nell’ambiente dello skyrunning, ma la formula piace, la disciplina è in continua crescita… perciò si farà tutto il possibile per allestire la seconda edizione.    

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.