L'Italia dei giovani stupisce a Pelvoux

EC Pelvoux 2012 – Individuale Giovani, cronaca e classifiche

A Pelvoux si è appena conclusa la prova individuale riservata alle categorie giovanili. Gli azzurri hanno ben figurato portando alla corte dei due Ct, Oscar Angeloni e Lillo Invernizzi due medaglie d’argento e quattro bronzi. Certo manca il metallo più pregiato, ma non possiamo lamentarci con ragazzi che sono saliti sul podio alla loro prima apparizione internazionale.
Andiamo con ordine, alle ore 10.15 partono gli Junior a seguire con una distanza di circa cinque minuti tutte le altre categorie. Palzer sbuca dal bosco in completa solitudine, non appena la traccia spiana leggermente aumenta il ritmo e sale di corsa. Le altre posizioni, sino alla quinta sono le tute della nostra nazionale. Luca Faifer è in gran giornata, lascia andare per la sua strada il tedesco Palzer, ma passo dopo passo stacca i suoi compagni di squadra, Maguet, Nicolini e Stradelli.
La gara prosegue le discese sono velocissime, le tracce di risalita non particolarmente tecniche ma insidiose su neve “mossa”. Palzer taglia il traguardo con oltre due minuti di vantaggio, Faifer è argento. Per il bronzo è lotta a due tra Nadir Maguet e Kikko Nicolini, il “Mago” lascia correre gli in modo più deciso è si mette al collo la medaglia di bronzo.
 Stefano Stradelli è quinto.
Nelle altre categorie è abbastanza difficile capire le posizioni di testa, i ragazzi sono tra di loro mescolati e quindi si cerca di seguire le comunicazioni delle radio degli allenatori. 
Tra i cadetti il trentino Davide Magnini è consapevole di giocarsi una medaglia, nel tratto a piedi dell’ultima salita si incolla al terzo Dominik Sàdlo. Magnini esce per primo al cambio, ma in discesa perde qualcosa, è Sàdlo a tagliare in terza posizione il traguardo. La giuria assegnerà per il bronzo all’azzurro in quanto Sàdlo è incappato in una penalità.

Alessandra Cazzanelli passa all’ultimo check un po’ affaticata, ma la terza posizione non gliela toglie nessuno. Brava Ale!

Il podio femminile delle cadette si tinge con il tricolore grazie alle ottime prove di Alba De Silvestro (seconda) e Giulia Compagnoni (terza). Bello vedere un podio così sorridente, soprattutto quando in gara hanno avuto una condotta esemplare senza troppi errori.


CADETTI F
1. Louise Borgnet (FRA), 1.03.56; 
2. Alba De Silvestro (ITA), 1.04.23; 3. Giulia Compagnoni (ITA), 1.04.54.
CADETTI M

1. Thomas Corthay (SUI), 52.51;
 2. Aleix Domenech (ESP, 53.58;
3. Davide Magnini (ITA), 54.15.


JUNIOR F

1. Jennifer Fiechter (SUI), 58.31;
 2. Axellw Mollaret (FRA), 59.45;
 3. Alessandra Cazzanelli, (ITA) 1.02.04.


JUNIOR M

1. Anton Palzer (GER), 46.26; 
2. Luca Faifer (ITA), 48.42;
 3. Nadir Maguet (ITA), 49.59.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.