L'ISMF punta sulla sostenibilita' delle gare di skialp

Partito un progetto pilota per i Mondiali del 2015

Il programma della ISMF verso i Giochi Olimpici, passa anche da alcuni progetti richiesti dal CIO. Uno di questi è ‘La sostenibilità degli eventi di sci alpinismo’, un progetto pilota che sarà sviluppato in occasione dei Campionati del Mondo in programma a Verbier dal 5 al 12 febbraio 2015 e sarà coordinato da AISTS Master in Sport Administration, l’associazione fondata dal Comitato Olimpico Internazionale e dalle Università di Ginevra e Losanna.
Il progetto studierà i tre aspetti più importanti della sostenibilità – sociale, ambiente ed economia -, durante l’appuntamento iridato. Il gruppo di lavoro della ‘I.S.M.F. Sustainability Commission’ comprende Giorgio Colombo in rappresentanza della FISI, Manfred Scheuermann del DAV, Benno Steiner del Dipartimento dell’Ambiente del Club Alpino Svizzero; Hendriks Geert, Maria Ntanou e Ankush Arora di AISTS, e Gaston Goltz delegato del comitato organizzatore di Verbier, oltre al presidente Armando Mariotta e alla segretaria ISMF, Giulia Avagnina.
Da questo lavoro verrà presentato un report con i risultati e con le raccomandazioni per i futuri eventi ‘targati’ ISMF, oltre alla stesura di un documento più completo dal titolo: ‘ISMF Sustainability Procedure’. Un aspetto molto ‘sentito’: il sito Swiss Olympic Ecosport (www.eventprofil.swissolympic.ch) ha già pubblicato un documento sugli imminenti Campionati del Mondo ISMF, indicando che l’evento ha già ottenuto un punteggio molto alto sostenibilità.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.