Le tante gare del fine settimana in Italia

Ecco una serie di appuntamenti in calendario

140
Un passaggio del Sardinia Trail

Trail, skyrace, gare a tappe: distanze per tutti i gusti nelle prove del fine settimana. Ecco dove si correrà in Italia, anche se, come sempre, vi rimandiamo al nostro calendario per trovare la manifestazione giusta (o più vicina) per voi.

PORTE DI PIETRA – Tredicesima edizione per la gara alessandrina. La prova che dà il nome alla manifestazione della Val Borbera è di 71 km e 4000 metri dislivello, ma c’è anche una 108 km e 6200 metri di dislivello (I Villaggi di Pietra) e una da 44 km e 2200 metri di dislivello (Le Finestre di Pietra), oltre alla Cabella-Cantalupo da 15 km. Venerdì alle 20 da Cantalupo Ligure la partenza della gara lunga (tra gli atleti in gara anche Giulio Ornati e Fabio Di Giacomo), alle 7 del sabato quella della Porte di Pietra, alle 8 quella delle Finestre di Pietra.

LA VELENOSA – Torna domenica la quinta edizione della gara di Bolzano Bellunese. Percorsi di 14 e 5 chilometri, con l’ormai tradizionale passaggio nel ‘Bus del Buson’, dove ci saranno quattro gruppi musicali che accompagneranno il passaggio degli atleti. Tra i top runner al via Federico Presa, Jacopo Piazza, Francesco Rigodanza, Cristian Sommariva, Denis Bogotto, Marco Dalle Molle, Ivano Molin e anche Martina Valmassoi. Tutti gli atleti iscritti alla 14 chilometri riceveranno una maglietta Dynafit (main sponsor della manifestazione, con tanto di running test in programma giovedì alle 16), griffata La Velenosa, mentre per i partecipanti alla gara più corta è prevista una fascetta Dynafit con la stampa di un disegno creato dai bambini della scuola elementare di Bolzano Bellunese.

ESINO SKYRACE – La prova di Esino Lario, ‘griffata’ Vibram, scatterà domenica alle 9. Quinta edizione della sky di 25 km e 2000 metri di dislivello positivo: percorso impegnativo già dalla prima salita all’Alpe Cainallo; ai primi che passeranno verrà assegnato il premio stambecco e capretta… Ma le salite non mancheranno anche dopo. In programma anche la EsinoSprintrace di 17 km e 850 metri di dislivello.

QUATTRO PASSI CASA NOSTRA – Domenica si gareggia sui sentieri dell’Alta Valtellina con partenza e arrivo nel centro sportivo di Sondalo. Novità di percorso definita dallo staff guidato da Adriano Greco dell’Atletica Alta Valtellina: l’ultima discesa è stata totalmente modificata, resa più soft e meno traumatica. La variante presenta un tratto finale molto panoramico e il percorso si accorcia di circa 2,5 km: si passa dunque dai 23,5 del precedente ai 21 attuali, mentre il dislivello di 1600 mentre rimane invariato, sempre su tre salite. Start alle 9.30.

ELBA TRAIL – Nona edizione della gara sull’isola toscana. Domenica a Marciana Marina alle 9 la partenza della prova da 40 km e 2140 metri di dislivello, con ’sottotitolo’ EleonoraXvincere (in ricordo di Eleonora Cinini) per sostenere la Onlus Amici del Madagascar per la costruzione di una scuola a Manakara. In programma anche il GTE Reloaded (60 km e 3230 metri di dislivello) con partenza alle 6 da Cavo e arrivo a Marciana Marina.

GIGLIO TRAIL E PALMARIA TROPHY – Due gare sull’isola. In quella toscana domenica 20 maggio due i tracciati: il lungo da 26,4 km e 1350 metri di dislivello, il corto da 10,6 km e 550 metri di dislivello. La partenza alle 8 da Campese. Il tutto nel programma della Festa del Mare.
Tre invece le distanze sull’isola spezzina. Campo base sarà Porto Venere: domenica dalle 7.15 trasferimento in battello, poi alle 10.15 la partenza della seconda edizione: un anello da 10 km e 410 metri di dislivello da percorrere una, due o tre volte.

GRAN RAID PREALPI TREVIGIANE – A Segusino domenica alla 4 del mattino scatta la prova da 72 km e 4600 metri di dislivello (anche a staffetta): nella lista iscritti anche Federica Boifava.

SARDINIA TRAIL – Venerdì 18 maggio alle ore 8.45 da Urzueli parte la settima edizione del Sardinia Trail, manifestazione internazionale in programma fino a domenica 20 maggio nella cornice dei territori incontaminati dell’Ogliastra, dalla montagna per arrivare al mare. Quest’anno il Sardinia Trail trova sinergie con il progetto sperimentale ‘Sentieri di libertà’, ideato dal dottor Alessandro Coni del Centro di Salute Mentale della ASSL di Sanluri e dall’associazione Andalas de Amistade, che nel 2016 ha ‘invaso’ i paesi Ussassai, Ulassai e Osini con 50 ‘camminatori’ tra pazienti, esperti e operatori della salute mentale che hanno scoperto i percorsi dell’Ogliastra. E infatti una rappresentanza di Sentieri di Libertà sarà alla partenza della seconda tappa di Arzana. I camminatori saranno guidati dalla dottoressa Mariella Zoncheddu, uno dei medici che segue il progetto ‘Sentieri di Libertà’ sin dalla sua nascita. Il percorso interesserà i territori di sei comuni: Tortolì, base logistica per tutti i tre giorni di gara, Urzulei, teatro della prima tappa di 29,7 km, Arzana, Desulo della seconda (42 km) e Cardedu, Gairo e Tertenia della terza (26,8 km). 100 km dunque totali, passando dal Gennargentu al bosco Seleni fino a raggiungere le spiagge di Tertenia, Gairo e Cardedu: come recita il motto della manifestazione ‘un Paradiso tutto da correre. Tra i protagonisti che si contenderanno il titolo, grande favorito è Antonio Filippo Salaris.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.