La valanga di Degioz. Dispersa Stephanie Frigiere

Ricerche temporaneamente sospese per il pericolo di altre scariche

Poco prima delle 13 si è staccata una valanga sopra la cascata ‘Trip in the Night’ a Degioz in Valsavarenche. Alla sua base è stata travolta Stephanie Frigiere, 29 anni di Delebio (SO), che la stava scalando con il compagno Giovanni Ongaro, guida alpina.  Sembra che la neve l’abbia travolta mentre recuperava corda, facendola cadere per diversi metri mentre il compagno, più in basso, è riuscito a salvarsi. In quel momento la cordata si stava slegando, situazione che avrebbe determinato la salvezza di Ongaro.

L’intervento del Soccorso alpino valdostano, giunto con l’elicottero e le unità cinofile, è stato sospeso verso le 15 a causa del pericolo costituito dalla neve sullo stesso versante, che proprio in quelle ore ha scaricato altre valanghe (una delle quali ha invaso alle 12 anche la strada regionale 23 della stessa Valsavarenche, che è stata chiusa al traffico da Eaux Rousses).

Le ricerche riprenderanno appena si creeranno con il freddo condizioni di maggiore stabilità del manto presente sul grosso bacino di accumulo superiore, come spiegato dal direttore dei soccorsi Adriano Favre.

Stephanie Frigiere è nota anche nell’ambiente dello scialpinismo e della corsa in montagna, e partecipa a gare soprattutto in ambito locale per i colori dello Sci Club Valtartano. Ci uniamo alla speranza di tutti.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.