La notte del Pescegallo nella bufera di neve

Le gare valtellinesi su un percorso ridotto

Le previsioni avevano previsto una perturbazione, e così è stato. L’ottava edizione della Cronosalita di Pescegallo by Night è stata condizionata dalla neve e dalla tormenta in quota, che hanno costretto gli organizzatori ai lavori straordinari.

LE GARE DEL PESCEGALLO: I GIOVANI –
La partenza della gara è stata data regolarmente alle 19, con i più giovani a percorrere il percorso programmato di 2,2 km con dislivello positivo di 370m; il più veloce a giungere al rifugio Salmurano è stato l’atleta dello SC. Valtartano Daniele Corazza in 22’48”, precedendo il compagno di squadra Federico Gusmeroli e il premanese Dionigi Gianola.
Al femminile vittoria scontata per Giulia Compagnoni dello SC. Alta Valtellina in 23’03”, che precedeva le compagne di squadra Jenny Antonioli e Camilla Rodigari.

LA GARA ASSOLUTA – La gara assoluta partiva 5 minuti dopo quella dei giovani, ricalcando il loro percorso (a causa delle condizioni meteo avverse il percorso originale è stato ridotto). Subito dopo lo start, un colpo di scena: il favorito Robert Antonioli perdeva uno sci, ma l’atleta del CS. Esercito riusciva però subito a recuperare e riportarsi davanti a tutti.
Gara in solitaria per lui, che lo portava a trionfare in 17’08”. Alle sue spalle si scatenava la bagarre, con i giovani dello Sci Club Alta Valtellina protagonisti. Sul secondo gradino del podio giungeva infatti Luigi Pedranzini a 1’17” dal vincitore; terzo posto per lo junior Pietro Canclini in 19’10”, che precedeva gli altri due compagni di squadra Nicolò Canclini e Stefano Da Prada.
Nella top ten di giornata chiudevano gli atleti di casa Mattia Curtoni e Giovanni Tacchini, seguiti nell’ordine da Alessandro Cioccarelli, Paolo Venturini e Stefano Lanzi.

DONNE NELLA BUFERA – Al femminile una strepitosa Raffaella Rossi (SC. Valtartano) si riconfermava sul gradino piu’ alto podio dopo il successo 2012, vincendo con il tempo di 21’20” e staccando la più titolata Roberta Pedranzini (SC. Alta Valtellina) giunta al rifugio Salmurano in 22’36”. Terza chiudeva la giovane Erica Rodigari (Scav) in 25’08”.

HANNO DETTO
Robert Antonioli: «Questa sera a Pescegallo ho fatto un bel test in vista dei prossimi appuntamenti importanti. Dopo la sconfitta in volata dell’anno scorso ci tenevo a rifarmi, peccato per l’assenza del ‘Bosca’ (Michele Boscacci) con il quale avrei battagliato volentieri».
Raffaella Rossi: «Nel 2012 ho vinto superando alla fine Francesca Martinelli, questa sera sono riuscita ad impormi battendo Roberta: non mi era mai successo, forse questa crono mi porta bene. Sono contentissima, il weekend scorso non avevo avuto buone sensazioni, questa sera invece stavo davvero bene, la stagione sarà lunga, felice di averla iniziata così bene».
Valter Bulanti (SC. Valtartano – Organizzazione): «Le condizione avverse di questa sera ci hanno messo a dura prova ma tutto è andato per il meglio. Forse sono mancati un po’ di numeri ma il livello era alto, e con molti giovani che sono andati forte. Adesso ci attende una settimana impegnativa in vista dell’appuntamento organizzativo più importante della stagione, la 42° Valtartano Ski-Alp che sarà Campionato Italiano Giovani. Vi aspettiamo numerosi domenica 5 Gennaio 2014!».

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.