La MonterosaSkiAlp cresce sempre di piu'

Il 28 febbraio partenza da Gressoney

MonterosaSkiAlp nasce nel 2010 come gara di scialpinismo in notturna che si svolge sulle piste del comprensorio del Monterosa ski. Dopo tre edizioni però la competizione non viene ripetuta. Nel 2014, MonterosaSkiAlp viene riproposta con una nuova veste e nuovi ed importanti obiettivi. Diventa gara a coppie, cambia percorso e soprattutto si propone di alternare di anno in anno tra Champoluc e Gressoney come luogo di partenza e arrivo. Nell’edizione 2014 è toccato a Champoluc, il dislivello è stato di 2.350 metri con uno sviluppo di 25 km: con 176 atleti suddivisi in 88 squadre; quest’anno si svolgerà il 28 febbraio con partenza da Gressoney e il percorso sarà con un dislivello di 2.800 metri e uno sviluppo di 30 km.

MONTEPREMI – Ancora più ricco il montepremi della gara: 1.500 euro alla squadra prima classificata sia maschile che femminile, 800 ai secondi, 400 ai terzi, 200 ai quarti e 100 ai quinti. E in aggiunta ai premi in denaro, ogni atleta delle prime cinque squadre classificate avrà un cesto di prodotti tipici valdostani.
Per tutti i partecipanti il ricordo della Monterosa Ski Alp 2015 sarà il boot bag della Dynafit.

COME SEGUIRE LA GARA –  Anche per quest’edizione, per permettere al pubblico di seguire la competizione più da vicino, Monterosa ski aprirà gratuitamente al pubblico gli impianti.

PROGETTI – Nel 2015 la competizione fa un ulteriore passo in avanti, oltre all’aspetto agonistico, che pur resta centrale: MonterosaSkiAlp pone il proprio sguardo oltre la linea del traguardo e decide di dedicare attenzione ed energia a progetti formativi e culturali. E’ così che, con l’aiuto dei Comuni di Ayas e Gressoney La Trinité, MonterosaSkiAlp organizza una serie di giornate formative per i bambini delle scuole primarie. In particolare, per il 2015, verrà svolto un progetto finalizzato a fornire le basi per la comprensione degli elementi di sicurezza e pericolo nella pratica di attività all’aperto su terreno innevato sia in pista che in fuoripista. Il futuro sono i bambini e MonterosaSkiAlp vuole mettere in campo tutte le energie necessarie affinché questo futuro sia luminoso e cosciente. Grazie alla disponibilità della Questura di Aosta e della Polizia di Stato, di Fondazione Montagna Sicura, del Corpo Forestale della Valle d’Aosta, delle stazioni locali del Soccorso Alpino Valdostano, dei Direttori di Pista e dei tecnici AINEVA di Monterosa e alla presenza delle unità cinofile del Soccorso Alpino Valdostano sarà possibile fornire ai bambini le nozioni fondamentali che faranno di loro i futuri scialpinisti.
Ma non è tutto, oltre al progetto orientato ai bambini delle scuole primarie, MonterosaSkiAlp insieme all’Assessore regionale alle attività produttive, energia e politiche del lavoro Pierluigi Marquis e alla consigliera di parità Cristina Machet, dedica un’attenzione particolare al mondo femminile organizzando il convegno dal titolo ‘Le pari opportunità nel mondo dello scialpinismo agonistico di alto livello’. Il convegno si terrà il 1 marzo (giorno successivo alla MonterosaSkiAlp 2015) e vedrà la partecipazione di Gloriana Pellissier, Elena Nicolini e Giorgia Dallazanna che descriveranno come affrontano lo ski-alp, sia per quanto attiene l’allenamento sia per la parte legata ai momenti della competizione, evidenziando le opportunità e le attenzioni che la condizione femminile richiede. Inoltre, poiché le atlete prescelte sono in momenti differenti della propria carriera agonistica, si affronterà il tema con chi ha già acquisito un punto di vista dettato dall’esperienza personale e con chi invece deve ancora affrontare le prove più impegnative.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.