La Lavaredo di Francesca

Tattica di gara, momenti difficili e vittoria della Canepa nelle sue parole

La gara è di quelle che contano, il parterre è importante con la presenza delle migliori atlete della nazionale italiana ma soprattutto con la presenza della brasiliana Fernanda Maciel vincitrice nel 2011 e atleta del team The North Face. Si parte alle 22, quindi notte di fatica. La meteo è ottima con temperature miti, Francesca Canepa, atleta dell’ASD Courmayeur Trailers, che fa parte del Team Vibram EciDyger, decide di tenere la strategia di gara che ha portato alle ultime vittorie, mettersi a regime mantenendo il proprio ritmo. E il suo ritmo è stato… ‘in testa dall’inizio alla fine!’. «Nel corso della gara c’è stata una grande crisi dove Fernanda è arrivata a 3′, Renato (Jorioz dell’ASD Courmayeur Trailers, ndr) mi chiama e mi avvisa del ridotto margine, mi dice che se voglio nessuna mi potrà raggiungere e allora cambio e il distacco sale a 14′ poi 30′ e a 20 km dall’arrivo 40′: a quel punto si controlla anche perché la fatica si fa sentire e il caldo anche (siamo ormai a mezzogiorno)». Ultimi chilometri, ingresso a Cortina e vittoria. La Lavaredo Ultra Trail, una delle gare più prestigiose, è di Francesca Canepa. Dopo la vittoria all’Abbots Way un altro successo importante.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.