La Hardrock 100 in versione skialp

Il video dell’impresa di Jason Schlarb

Cento miglia con gli sci ai piedi in quattro giorni. Giornate interminabili di 15 ore, pernottamenti in tenda, la stanchezza e lo sconforto ma anche la gioia di averlo fatto per primi. Sono queste le emozioni della prima invernale della Hardrock 100, la mitica gara ultra-trial statunitense, con partenza e arrivo a Silverton, in Colorado. Un’impresa realizzata per la prima volta dall’ultra runner Jason Schlarb (che in estate ha vinto insieme a Kilian la gara…) nella primavera 2016 e ora immortalata in un cortometraggio della durata di poco meno di 20 minuti.

LA PAROLA A SCHLARB – «Ogni anno, di solito con il mio amico di lunga data Jeremy Wolf, organizziamo un viaggio-avventura alla scoperta dei luoghi più belli di corsa o velocemente. Siamo stati sulle Dolomiti, in Patagonia, in Nuova Zelanda. In questa stagione invernale, poco dopo la Pierra Menta, con Scott Simmons e Paul Hamilton (vincitori della Grand Traverse, la 40 miglia da Crested Butte a Aspen) abbiamo provato, per primi, il percorso della Hardrock. È stata dura, abbiamo dormito anche in tenda perché non ci sono rifugi e tracce. Per fortuna non c’era powder e non abbiamo dovuto tracciare nella neve profonda ed è stato un bene anche per le valanghe perché la zona è una delle più pericolose».

TUTTO SU SKIALPER 108 –
Sul prossimo numero di Skialper, in edicola a breve, un’ampia intervista a Jason Schlarb, nella quale parla anche della sua avventura invernale alla Hardrock 100. Intanto…godetevi il suo cortometraggio! foto ©Noah Howell  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.