Kilian: 'nevicava, faceva freddo e stava peggiorando'

Il racconto del tentativo di record all'Elbrus del catalano

Sabato scorso Kilian Jornet ha dovuto rinunciare a battere il record di salita e discesa dall’Elbrus, in Russia (5642 m) a 300 metri dalla vetta. Dopo 2h45′ di salita, in compagnia del runner locale Vitaly Shkel, la decisione di tornare a valle. «Faceva freddo, nevicava e il tempo stava peggiorando, eravamo in perfetta tabella di marcia ma è stata la migliore decisione» ha raccontato Kilian.

IMPOSSIBILE RITENTARE – Le previsioni meteo per i giorni successivi non promettevano niente di buono e gli impegni di Kilian, atteso all’UROC, in Colorado, nel fine settimana, hanno fatto propendere per tenere in ‘stand-by’ l’impresa che fa parte del progetto Summits of my Life.

IL VIAGGIO – Insieme a Kilian, partito con il suo fido furgone camper Mercedes, Seb Montaz, autore dei film del progetto e Vivian Bruchez, che si è occupato della sicurezza. Due compagni di viaggio e… di guida nei 5000 km e nelle 50 ore attraverso l’Europa dell’Est e l’Ucraina. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.