Il Mezzalama si arrende alla pandemia, appuntamento nel 2023

L’annuncio in una conferenza stampa in streaming. Si pensa a un evento estivo per i giovani

© ufficio stampa Trofeo Mezzalama

Era la notizia che nessuno avrebbe voluto dare: la XXIII edizione del Trofeo Mezzalama, in programma a fine aprile, è stata annullata. La Fondazione Trofeo Mezzalama, dopo la nomina a nuovo presidente di Alex Brunod, sindaco di Ayas, si è voluta prendere qualche giorno prima di riunirsi per decidere sul prossimo futuro della Maratona dei Ghiacciai. «Essere stato appena eletto  – ha detto Alex Brunod – e prendere, insieme agli altri membri questa decisione non è stato semplice. Purtroppo non avevamo molte altre scelte, quindi siamo stati obbligati ad annullare la XXIII edizione a causa della situazione attuale della pandemia».
«Confermare la data in questo frangente – ha continuato Brunod – sarebbe stato un azzardo nei confronti sia degli atleti, sia di tutte quelle persone che lavorano con passione per il Trofeo Mezzalama. Avremmo continuato a lavorare senza sapere a che cosa si andava incontro. Inoltre, immaginare di applicare tutte le restrizioni previste e riuscire a garantire il distanziamento non creando assembramenti, è pressoché impossibile».
«Siamo molto dispiaciuti – ha concluso il presidente della Fondazione – ma convinti di aver fatto la scelta migliore, perché ora le nostre energie saranno proiettate in positivo verso il futuro. È il concetto di resilienza che lo sport e lo scialpinismo ci insegnano. Nell’immediato penseremo ai giovani, con l’idea di organizzare un evento estivo appena la situazione lo permetterà, certi che nel 2023 il Trofeo Mezzalama tornerà con un’edizione straordinaria».
Anche il direttore tecnico Adriano Favre, è dispiaciuto per la decisione presa: «In queste ultime 12 edizioni del Trofeo Mezzalama – ha raccontato Favre – ci siamo confrontati con le condizioni meteo avverse, il freddo, la neve, il vento, i rinvii, ma non ci siamo mai fermati. Purtroppo questa situazione non possiamo controllarla. Prendere una decisione ora, senza ulteriori attese, era un atto dovuto. Guardiamo al futuro – ha detto Favre – rivolgendo le nostre attenzioni a eventi di qualità. Prima della prossima edizione del Trofeo Mezzalama i nostri sforzi organizzativi, anche grazie alla collaudata collaborazione con Dynafit, saranno rivolti alle giovani leve dello scialpinismo internazionale».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.