Il CONI riconosce lo skyrunning, cosa cambia?

Con la delibera del Consiglio Nazionale di maggio

Il CONI con la delibera del Consiglio Nazionale del 10 maggio ha riconosciuto, dopo anni, lo skyrunning come disciplina sportiva, inserendola nell’alpinismo. Cosa cambia, dunque? La gare in quota e con passaggi alpinistici saranno sotto l’egida della FISKY, le altre, corsa in montagna o trail a seconda della distanze, saranno FIDAL. Una certa chiarezza, non c’è dubbio. E nel futuro? È chiaro che molte attuali skyrace che non sono in quota e che non presentano passaggi alpinistici, potrebbero rientrare nella corsa in montagna o nel trail, mentre quelle in quota e con presentano passaggi alpinistici sarebbero prerogativa esclusiva dello skyrunning. Tocca allora agli organizzatori adeguarsi alla nuova delibera, vedendo i loro tracciati, per iscrivere la loro gara alla ‘giusta’ federazione. Anche perché il tesseramento degli atleti cambia completamente (parliamo soprattutto a livello assicurativo) tra le due federazioni. Un approfondimento sul prossimo numero di Skialper.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.