Il campionato ANA domenica a Lanzada

Al via anche Michele Boscacci e Robert Antonioli

Tutto è pronto in Valmalenco per il campionato nazionale ANA 2014. «Attendiamo circa 250 concorrenti per un fine settimana di sport e di festa al quale stiamo lavorando da tempo – ha commentato il neo presidente della sezione alpini sondriese Gianfranco Gianbelli -. La nostra provincia in più occasioni è stata chiamata ad ospitare le gare tricolori di scialpinismo, ed ha sempre fatto bene. Anche questa volta, grazie alla proficua collaborazione delle diverse sezioni, al sostegno delle amministrazioni locali, al grande sforzo compiuto dagli uomini della Sportiva Lanzada, vi sono tutte le premesse per l’ennesimo successo organizzativo».
Il programma di questa 37ª edizione prevede sabato alle 16   la sfilata in piazza del Magnan a Lanzada. Accompagnati dalla fanfara alpina le varie autorità presenti saluteranno le penne nere presenti prima della Santa Messa prevista per le ore 17. A seguire briefing tecnico e serata d’alpinismo con Luigi Pedrolini (alpino e alpinista della scuola alpina di Aosta).

PERCORSO – «Si correrà sul tracciato della Scialpinistica Pizzo Scalino – spiega il numero uno della Sportiva Lanzada Maurizio Masa – con due itinerari studiati ad hoc che piaceranno a tutti i concorrenti. Il tracciato A prevede 5 salite con un dislivello prossimo ai 1300m, quello B due ascese in meno con 900 di dislivello positivo. Abbiamo ricavato itinerari non tecnici, ma divertenti e altamente spettacolari». 
Annunciata la presenza dei due giovani campioni Michele Boscacci e Robert Antonioli. Così dietro le quinte si sta lavorando per portare sulle pendici del Pizzo Scalino tanto pubblico: «Il via sarà dato alle ore 9 in zona Alpe Campagneda – ha continuato Rino Masa  del comitato organizzatore -. Consigliamo a concorrenti e pubblico di salire verso Campo Franscia. Dal parcheggio alla zona partenza arrivo è prevista una fase di trasferimento di circa 15’, ma vi assicuro che ne varrà la pena».  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.