Haugsnes vince a casa di Kilian ed Emelie

Buona la prima per la Tromso Skyrace

Per una volta dall’altra parte della barricata. Almeno in parte. È stato quello che è successo oggi a Kilian Jornet ed Emelie Forsberg che hanno organizzato la prima edizione della Tromsö Skyrace, in Norvegia. «Correre non ti stanca mai come organizzare una gara» ha detto Kilian. I due, però, hanno preso parte anche alla gara, anche se, di tanto in tanto, si fermavano a controllare che tutto fosse a posto.

LA GARA – 130 atleti al via di 25 nazionalità. Si temeva per il maltempo ma per fortuna il cielo è rimasto coperto ma non ha piovuto. La vittoria per una volta non è andata a Kilian (era giustificato dalla doppia veste di atleta-organizzatore) ma allo scandinavo Erik Haugsnes (6h38.30) su Ola Hovednak (6h49.39) e Kilian Jornet (6h49.55). Tra le donne vittoria di Hana Krajnova mentre Emelie Forsberg ha partecipato alla gara corta arrivando seconda dietro ad Hilde Aders (2h30.35 contro 2h30.42 della Forsberg). La gara corta maschile è andata a Dakota Jones (2h25.19).

FESTA – La gara, di 42 km con un dislivello di 4.300 m, era molto tecnica e solo 40 atleti l’hanno portata a termine. 21 km e 1.600 m D+ per la prova più corta. Al termine ambiente conviviale con thé e cannella. L’obiettivo era proprio questo: divertirsi e fare conoscere l’ambiente selvaggio della zona. «È stata un’esperienza fantastica, vivere una gara da dentro ti fa capire molte cose» hanno detto Kilian ed Emelie.  

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.