Grande attesa per la Ronda dels Cims

Tra i favoriti gli italiani Brunod e Canepa

Dopo la Transvulcania Ultramarathon, il circuito Ultra delle Skyrunner World Series sbarca ad Andorra. In programma il 21 giugno, la Ronda dels Cims di 170 km e 13.000 m D+.  Ad attendere gli oltre 300 concorrenti, quest’anno non ci saranno soltanto i km, il dislivello e i15 passi tra i 2.400 e i 3.000 metri d’altitudine, ma a rendere la gara ancora più dura è la presenza di neve su alcuni tratti del percorso. Gli organizzatori stanno però vagliando alcune possibili varianti del percorso. Per il circuito quindi un vero e proprio esordio nelle 100 miglia in puro stile skyrunning.

DONNE – Tra le donne, saranno al via la spagnola Nerea Martinez vincitrice quest’anno della Transgrancanaria e detentrice record della Ronda dels Cims stabilito nel 2012 in 35h31’21’’; la francese Emilie Lecomte, vincitrice nel 2012 della 100 miglia La Diagonale des Fous e quinta alla Transvulcania; la tedesca Julia Boettger, terza a La Diagonale des Fous; e la compagna di team e la giapponese Hiroko Suzuki, seconda all’UTMF. Per l’Italia, occhi puntati su Francesca Canepa (Team Vibram) seconda all’UTMB e vincitrice del Tor des Géants lo scorso anno. Non sarà invece presente l’inglese Lizzy Hawker a causa di un infortunio.

UOMINI – Tra gli uomini, i pronostici sono quasi tutti per il francese Julien Chorier, quest’anno già secondo all’UTMF. Altri possibili protagonisti, lo spagnolo Salvador Redondo, secondo lo scorso anno alla Ronda dels Cims, l’andorriano Xavier Teixido, sesto sulla distanza dei 112 km dell’Andorra Ultra Trail, il giapponese, Kenichi Yamamoto, primo al Grand Raid des Pyrenees (160 km) e terzo all’UTMF, gli americani Jared Campbell vincitore della Hardrock nel 2010 e tredicesimo lo scorso anno e Dave James, campione americano della 100 miglia nel 2012 e l’australiano Matt Cooper, quinto alla TNF100. Per l’italia, la leggenda vivente Bruno Brunod è atteso al suo ritorno in Coppa del Mondo dopo molti anni di assenza. Il suo curriculum include la vittoria del primo Campionato del Mondo nel 1998 e poi un crescendo di vittorie e record compresa quella di salita e discesa al Cervino che la superstar Kilian Jornet tenterà di battere quest’anno. Il tempo record record della corsa è stato stabilito nel 2011 dallo Spagnolo Miguel Heras in 30h04’28”. E’ improbabile che verrà battuto quest’anno a causa della molta neve presente sul percorso.   

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.