Giir di Mont: diretta su Rai Sport e varianti percorso

La gara di Premana del 29 luglio festeggia i 20 anni con tanti big

Quest’anno il Giir di Mont, in programma il 29 luglio a Premana (Lc), è il solo appuntamento italiano inserito tra le main races della Skyrunner® World Series, la Coppa del Mondo di specialità. L’evento fa parte anche del nuovo challenge La Sportiva-Gore-Tex Mountain Running Cup, composto da cinque gare di respiro internazionale disputate sul territorio italiano e racchiuse nell’arco di tre mesi. Il Giir di Mont costituirà la quarta tappa, la prima è andata in scena lo scorso 10 giugno, la Valmalenco Valposchiavo Skyrace, vinta dal ceco Robert Krupicka e dalla piemontese Emanuela Brizio. Già in archivio anche il secondo degli appuntamenti lo scorso 24 giugno, il cui albo d’oro è stato firmato dal rumeno Ionut Zinca davanti al castigliano Luis Albert Hernando Alzaga e, al femminile, di nuovo da Emanuela Brizio. Domenica prossima toccherà alla terza tappa, la Dolomites Sky Race, poi l’antipasto per il gran finale col Giir di Mont, domenica 29, e finalissima la domenica successiva nel bresciano con la Red Rock Skymarathon.

TANTI BIG – Oltre ai protagonisti del challenge La Sportiva-Gore Tex, come Hernando Alzaga, Mamleev, Caballero, Zinca e Brizio, a Premana è annunciato un parterre tra i più ricchi di sempre. Al via sono attese anche le forti Mireia Mirò, Oihana Kortazar Aranzeta e Nuria Picas, ma anche gli azzurri Butti, Golinelli, Larger, Dapit e Brunod, il giapponese Matsumoto, il francese Rabat e gli iberici Hernandez e Castanier.

DIRETTA RAI SPORT – Le tante sfide offerte dai circuiti, i migliori atleti della gamma e il percorso collaudato anche attraverso il Campionato del Mondo 2010, faranno del ventesimo Giir di Mont un evento da incorniciare, avvalorato anche dalle telecamere di RAI Sport che regaleranno una prolungata ed attesa diretta, un’ora e mezza, domenica 29, dalle 11 alle 12.30.

PERCORSO – Si profila una sfida ‘calda’ sul classico percorso di 32 km e 2.400 m/dsl che, quest’anno, ha subito qualche aggiustamento, infatti attorno al ventesimo chilometro ci si imbatterà in un tratto nuovo, una ‘deviazione’ di circa 300 metri inserita dagli organizzatori per aggirare un punto interessato da una frana. Qualche novità anche in partenza, nel paese. Nella sostanza, però, cambia poco per i concorrenti che, dopo questo nuovo stralcio di tracciato, proseguiranno sul tradizionale percorso di gara.

GARA CORTA – Domenica 29 ci sarà spazio anche per la classica ‘Mini SkyRace’ di 20 chilometri e 800 metri di dislivello. Il 20 sarà il numero magico dell’edizione di quest’estate, poiché corrisponde non solo alle edizioni complessive del Giir di Mont e ai chilometri della rassegna ‘Mini’, ma anche agli anni trascorsi dalla nascita della disciplina dello skyrunning, inteso non più come semplice esplorazione e divertimento in quota, ma come sport vero e proprio a livello mondiale.

ELICOTTERO – Durante tutta la giornata di domenica 29, infatti, sarà disponibile il servizio elicottero per il trasporto passeggeri, in modo da raggiungere agevolmente le postazioni più scenografiche del percorso e tifare i propri beniamini.
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.