Gazzola: al Tor per dimenticare l'errore del 2011

Lo svizzero è pronto per l'endurance-trail valdostano

Occhi puntati sullo svizzero Marco Gazzola (1971) del Team Salomon Carnifast che domani mattina, alle ore 10:00 prenderà il via, per il secondo anno consecutivo, al Tor des Géant, l’endurance trail lungo i 330 km delle Alte Vie della Valle d’Aosta. Dopo la disavventura dello scorso anno, quando in testa alla corsa con un vantaggio di circa 4 ore sbagliò strada negli ultimi 10 km e venne squalificato, quest’anno Marco ci riprova. Nel corso della stagione Marco Gazzola si è classificato 2° al Running for Pititinga in Brasile, 3° all’Anapurna Mandala Trail in Nepal ed era in testa alla Swiss Irontrail di 200 km quando gli organizzatori hanno interrotto la corsa per le avverse condizioni meteo. Nel mese di agosto si è poi cimentato nell’attraversata del deserto del Salar, in Bolivia, in compagnia degli amici Nico Valsesia e Giovanni Storti. Marco affronterà il Tor des Géants con il solito spirito combattivo e con la spensieratezza che da sempre lo contraddistingue e che lo ha reso un personaggio molto amato nel mondo del trail running. Il suo intento è infatti quello di rivivere la grande avventura dello scorso anno, concentrandosi tanto sulla classifica quanto sugli innumerevoli paesaggi che incontrerà sul suo cammino. Marco ha voluto sdrammatizzare la tensione della vigilia inviandoci una sua fotografia che lo ritrae intento nella rifinitura finale: «Conoscendo i mitici volontari del Tor avranno preparato i sentieri meglio del mio prato, non vedo l’ora d’incontrarli lungo il percorso». Prenderanno parte al Tor des Gèants 655 concorrenti tra cui lo svizzero Jules Henry Gabioud, il francese Christophe Le Saux e lo Spagnolo Pablo Criado Toca, rispettivamente primo, secondo e terzo nell’edizione 2011.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.