Francois Cazzanelli, lo skialp dentro

Su Skialper di giugno-luglio un’intervista all’ex nazionale di scialpinismo

«Tutto ha inizio sul divano di casa mia, un’idea che mi ronza per la testa e che in qualche modo mi piacerebbe realizzare: ‘intervistare François Cazzanelli’. Ex atleta nazionale di scialpinismo, Guida alpina del Cervino, atleta della Sezione Alta Montagna del Centro Sportivo Esercito, giovane alpinista emergente con all’attivo numerose salite sulle Alpi, Patagonia, Himalaya, America e in ultimo il tentativo di salita al Kimshung, cima inviolata del Nepal». Inizia così l’intervista di Stefano Jeantet a François Cazzanelli, indimenticato atleta della nazionale di scialpinismo su Skialper di giugno-luglio. Ecco qualche anticipazione.

GLI AVVERSARI – «All’epoca in nazionale c’eravamo io, Filippo Righi, Michele Boscacci e Robert Antonioli. Il talento più puro allora era Robert perché era veramente una persona capace di vedere la gara e la situazione per andare e vincere. Boscacci era un gran lavoratore, un ragazzo molto dotato: è sempre stato una macchina. Filippo era una persona in grado di soffrire molto più di tanti altri e io a soffrire ed essere sfinito come lui al traguardo non ci sono mai riuscito. Ecco, loro sono le tre persone con cui ho battagliato di più. L’atleta più talentuoso di tutti i tempi è difficile da dire, lo scialpinismo moderno ha delle discipline e quindi ci sono degli specialisti, ovvio che se uno prende il più talentuoso, attualmente è Kilian perché è il più completo in tutto, tranne forse nella sprint».

MEZZALAMA – «Per me si parte da Cervinia e si arriva a Gressoney. Sono dell’idea che le classiche devono rimanere tali, il Mezzalama nasce con un percorso e credo che debba rimanere così, anche se gli organizzatori sono stati bravi a rinnovare la gara in occasione della ricorrenza dei 150 anni della conquista del Cervino. È stata la ciliegina sulla torta. Condivido la mentalità, Il cercare di evolversi, l’idea di quest’anno di spostare la partenza in centro al paese e di fare il canale del Theodulo a piedi ha aggiunto valore tecnico».

DISPONIBILE ANCHE SU APP – Skialper di giugno-luglio è disponibile nelle migliori edicole e già scaricabile su app. Per ogni info si può scrivere una mail o chiamare il numero 0124 428051. Per chi lo volesse acquistare la copia su smartphone o tablet, è sufficiente scaricare la app per iOS o Android e procedere all’acquisto direttamente in-app!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.