Due spedizioni in Himalaya per sciare Lhotse e Annapurna

I russi Anton Pugovkin e Vitaly Lazo hanno in progetto di scendere anche da Nanga Parbat, Everest e K2 entro il 2020

Dutch Simpson e Nicholas Kalisz durante le prime fasi di acclimamento in Himalaya ©Hilaree Nelson/Facebook

Dopo i successi di Bargiel al K2 e del trio francese Carole Chambert, Tiphaine Duperier e Boris Langenstein al Laila Peak, le vette più alte della terra sono al centro di altri progetti di discese. La prima spedizione prevede di scendere in autunno il Lhotse (8.516 m). A farne parte Hilaree Nelson e Jim Morrison, con loro anche Dutch Simpson, Michael e Nicholas Kalisz. La Nelson nel 2012 ha scalato in 24 ore Everest e Lhotse e insieme a Morrison, che quest’anno ha sciato in parte l’Everest, ha disceso Denali e Cho Oyu. I russi Anton Pugovkin e Vitaly Lazo si trovano già all’Annapurna (8.091 m) che tenteranno di sciare dopo avere sciato l’anno scorso il Manaslu (8,156 m). Nei loro progetti anche Nanga Parbat (2019), Everest (2020) e K2 (2020).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.