Domenica la Lagorai Cima d'Asta

Compie 20 anni la Scialpinistica Cima d’Asta-Lagorai. L’edizione 2010 della gara di scialpinismo della Valsugana si disputerà domenica 14 marzo, con il via alle 8.30 presso Malga Sorgazza nel Tesino. Il campo base sarà Camping Valmalene.
La Lagorai-Cima d’Asta è la gara simbolo fra quelle del Circuito di Coppa delle Dolomiti, unica nel suo genere per tecnicità e soprattutto per lo spettacolo a 360 gradi che è in grado di proporre a chi riesce a salire in vetta alla piramide di neve che ricopre la vetta simbolo del Tesino.
Il Comitato organizzatore, guidato da Franco Melchiori, è pronto per accogliere i tanti partecipanti, forte della buona stagione invernale e dei tanti volontari che hanno prestato il proprio impegno per organizzare questa gara.
Ottime le condizioni della neve, che danno la possibilità ai tracciatori di preparare al meglio un  percorso come al solito molto impegnativo e selettivo. Sono 18,5 i chilometri di sviluppo totale, per un dislivello complessivo di 1.819 metri, con gli impegnativi passaggi ai 2.847 metri della Cima d’Asta e della Forzeleta a quota 2.680, da affrontare con gli sci in spalla. L’obiettivo quest’anno è proprio quello di raggiungere la cima più alta che da’ il nome alla competizione, cosa non sempre possibile per le condizioni del tempo e della neve e le relative problematiche sulla sicurezza.
«Per noi del comitato organizzatore – spiega il presidente – è un traguardo significativo ed  importante. Ormai tutti conoscono questa gara, è una competizione impegnativa, che si è sempre distinta per la difficoltà e la bellezza del percorso, confermando contenuti tecnici elevati per amanti del vero scialpinismo». Un percorso in cui il vero protagonista è l’ambiente selvaggio della catena del Lagorai, una delle zone ambientali più ricche del Trentino, tra laghi, fitta vegetazione e vette dolomitiche innevate.
Una competizione in costante crescita negli ultimi anni, con 162 squadre in gara nell’edizione dello scorso anno. L’appuntamento è sempre nella Conca del Tesino, un luogo che ancora può offrire occasioni di silenzio e ascolto della natura.  
Lo scorso anno fu la coppia formata da Martin Riz e Friedl Mair ad imporsi nella categoria maschile, mentre fra le donne ci fu l’affermazione del duo Orietta Calliari e Silvia Rocca. Per quanto riguarda le iscrizioni alla gara, un buon numero finora, per il momento sono arrivate quelle delle due coppie al femminile Sabrina Zanon (seconda nella classifica generale di Coppa delle Dolomiti) e Nadia Scola e quelle di un’altra coppia interessante formata da Jennifer Senik e dalla giovane azzurra Martina Valmassoi. Ma saranno i prossimi giorni a rendere ufficiale la starting list con il sicuro arrivo di tanti big.
La Cima d’Asta-Lagorai avrà anche il compito di assegnare i titoli trentini a coppie di sci alpinismo e rappresenta la quinta tappa del circuito Coppa delle Dolomiti, giunto quest’anno alla maggiore età, con la sua diciottesima edizione. E proprio la gara organizzata dallo Ski Team Lagorai avrà il curioso compito di bloccare i punteggi della prima fase del calendario di Coppa delle Dolomiti. Il nuovo regolamento prevede infatti che al termine delle prime cinque gare verrà redatta una classifica definitiva che terrà conto dei tre migliori risultati. Un motivo in più per non mancare. Al momento, con il gioco degli scarti, è in testa Guido Giacomelli in campo maschile e Maddalena Wegher fra le donne.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.