Dolomiti del Brenta a Troillet

Grande spettacolo di montagne e di ski-alp

Un tempo variabile: qualche nuvolone di freddo, un po’ di vento, la borraccia che si gela, sprazzi di sole qua e là. Neve trasformata nei tratti esposti a sud e un po’ di crosta a nord.
Alle 8.30 parte la penultima sfida di Coppa del Mondo. I migliori ci sono tutti: manca solo Guido, che oggi ha fatto da spettatore per i noti problemi fisici, e Dennis Brunod che ha deciso di lasciare per quest’anno.
Subito battaglia nelle prime posizioni: dapprima bagarre poi, sotto le inversioni del Grosté, Troillet fa il primo buco. Resistono a distanza Bon Mardion, Eydallin, Reichegger, Anthamatten, poi via via gli altri. La ripidità delle discese e i tratti in cui «mollare» parlerebbero in favore del francese ma Troillet resiste e sul Vallesinella il suo vantaggio è notevole. Si lotta per la terza piazza che alla fine se l’aggiudica Eydallin per una manciata di secondi su Manny e su Anthamatten dopo un derby appassionante fino all’ultimo metro di gara.
E così gli Svizzeri pongono la loro candidatura in vista della Patrouille in virtù di tre atleti nei primi sette arrivati, poi c’è l’Italia con tre nei primi otto, la Francia tre nei primi nove.
In campo femminile la Pedranzini è veramente stellare e chiude in prima posizione inseguita inutilmente dalla Mirò.
Fra i cadetti Palzer fa paura: inavvicinabile per i nostri pur bravi Stradelli, Ferrari e Nicolini. Una marcia diversa per il piccolo bavarese.
Una lotta tutta valtellinese fra gli junior con il grande ritorno di Boscaccino e il secondo posto di Antonioli mentre lo svizzero Tissières rompe le uova nel paniere a Cazzanelli che è appena sotto al podio.
La classifica di Coppa del Mondo, quella dei grandi, secondo calcoli approssimativi, vede Reichegger davanti per pochi punti su Troillet mentre Kilian, che aveva un dolore al piede, si deve accontentare del terzo posto per via della dodicesima piazza di questa mattina.
Domenica riposo e poi Patrouille.

Maschile
1. Troillet Florent 1.50.14
2. Bon Mardion William 1.51.26
3. Eydallin Matteo 1.52.39
4. Reichegger Manfred 1.53.45
5. Anthamatten Martin 1.53.51
6. Blanc Didier 1.55.25
7. Ecoeur Yannich 1.57.30
8. Lanfranchi Pietro 1.57.46
9. Perrier Florent 1.58.48
10. Pedrini Daniele 1.58.59

femminile
1. Pedranzini Roberta 2.14.18
2. Miro Mireja 2.15.34
3. Roux Laetitia 2.17.23
4. Martinelli Francesca 2.19.39
5. Clos Corinne 2.26.36
6. Rocca Silvia2.30.55

cadetti
1. Palzer Anton 1.16.55
2. Stradelli Stefano 1.20.40
3. Ferrari Mirko 1.20.46
4. Nicolini Federico 1.23.34
5. Bettega Simone 1.25.55

cadette
1. Piccagnoni Silvia 1.58.52
2. Antiga Elisa 2.15.31

junior
1. Boscacci Michele 1.17.32
2. Antonioli Robert 1.18.17
3. Tissières Alain 1.18.58
4. Cazzanelli François 1.21.21
5. Jacquemod Matheo 1.21.52
6. Pierantoni Davide 1.22.02

junior femminile
1. Fiechter Jennifer 1.41.16
2. Cazzanelli Alessandra 1.50.16
3. Wajda Julia 1.50.17

fisi maschile
1. Scalet Titta 2.08.22
2. Zamboni Giovanni 2.13.19
3. Panizza Loris 2.13.31

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.