Condizioni invernali, va in scena una mini-UTMB

Partenza alle 19, percorso rivoluzionato. I Big verso la defezione

«Condizioni troppo difficile al Col du Bonhomme, Col de la Seigne e Col Ferret, La UTMB partirà verso le 19 su un percorso di riserva che correrà unicamente in Francia». Questa la notiza diffusa alle 11.54 dal sito della The North Face Ultra-Trail du Mont Blanc. La gara, dunque, percorrerà lo stesso itinerario previsto fino a La Balme, poi arriverà a Les Contamines su un tracciato differente, per tornare a Les Houches, percorrere la valle di Chamonix fino a prima del Col des Montets e rientrare. In totale circa 100 km e 6.000 m D+.
CONFERENZA STAMPA – Volti stanchi e occhi svogliati, alle 14,30 va in scena una conferenza stampa. La partenza è confermata alle 19. Non c’è la necessità di spostarla perché non sono previsti miglioramenti meteo. L’arrivo dei primi runner alle 5,30 del mattino, gli ultimi arrivi alle 21. La decisione viene giustificata con la necessità di garantire la sicurezza e le grandi difficoltà incontrate nella TDS, dove oltre il 50% degli atleti si è ritirato, con condizioni di freddo decisamente meno intenso di quello previsto nella notte.

ATLETI VERSO L’ABBANDONO – GIà dalla prima mattinata si rincorrevano i rumours sul nuovo tracciato e tra i big è iniziato il tam tam dei tweet e delle riflessioni. Al momento hanno confermato la partecipazione Miguel Heras (per vedere se riecse a correre senza male al ginocchio), Nerea Martinez e Francois D’Haene. Non partiranno, invece, Chorier e Karrera. Il primo prefersice concentrarsi sul prossimo obiettivo, il record di percorrenza della Gr 20, in Corsica, il secondo farà team all’ultimo minuto con Philipp Reiter alla Gore-Tex Trans Alpine Race.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.