Clinic Alpi Centrali in Valtellina

Con tanto di gara in programma

In un calendario costellato da rinvii, c’è chi organizza una gara in meno di 48 ore. Il gruppo ski alp dello sci club Alta Valtellina, guidato dal responsabile Fisi delle categorie giovanili Davide Canclini e dai collaboratori Luca Dei Cas e Matteo Pedergnana, aiutato anche dagli uomini dello sci club Sondalo, è riuscito a proporre una mattinata speciale ai giovani scialpinisti delle società che fanno capo al Comitato Alpi Centrali.
Alcune telefonate e subito aderiscono anche la Polisportiva Albosaggia, lo sci club Valtartano, l’AS Premana e il 13 Clusone.
Teatro del ‘Clinic Alpi Centrali’ di ski alp la zona del San Colombano di Oga Valdisotto.
Ritrovo al Forte di Oga, trasferimento a quota 1960 in zona Sposina Alta e da lì partenze differenziate a seconda delle categorie di appartenenza. Per i senior, gli espoir e gli junior maschili 700 metri di dislivello. 500 invece i metri di salita per cadetti maschili, junior e cadette femminili. Una leggera nevicata notturna non ha fatto desistere gli organizzatori dal fare le cose per benino: numerosi i volontari presenti che sono partiti a ribattere il percorso, dove il vento aveva coperto le doppie tracce. Tratti con sci in spalla, crinali resi impegnativi da un forte e gelido vento, discese brevi ma tecniche.

RISULTATI – Ed è stata anche gara vera perchè i giovani atleti si sono impegnati al massimo, forse anche invogliati dalla presenza di Robert Antonioli che ha vinto nella prova più lunga, precedendo nell’ordine quattro rappresentanti dello sci club Alta Valtellina, l’espoir Luca Faifer ed i due junior Pietro e Nicolò Canclini. In quinta posizione il secondo senior Matteo Bignotti. Terzo senior all’arrivo l’ex biathleta Mattia Cola, mentre tra gli espoir i due gradini bassi del podio sono stati occupati da Simone Puricelli e Norman Gusmini. Infine nella prova più lunga terzo junior all’arrivo, sempre per la Polisportiva Albosaggia, Francesco Leoni.
Nella categoria senior femminile ha primeggiato Elisa Compagnoni davanti a Sara Pozzi.
Sul percorso di 500 metri di dislivello in salita si sono confrontati i cadetti maschili e anche le due categorie giovani femminili (junior e cadette).
Nelle junior femminili vittoria di Giulia Compagnoni davanti alla sua compagna di club Erica Rodigari. In terza posizione Debora Contrio dell’Albosaggia.
Tra le più giovani cadette, grande gara di Giulia Murada (terza assoluta in prova), davanti a Marta Biffi del Sondalo e alla sua compagna della Polisportiva Albosaggia Valentina Giorgi.
Infine tra i cadetti maschili dominio di Andrea Prandi su Davide Gusmeroli del Valtartano e Stefano Confortola dell’Alta Valtellina.
Al termine della prova i numerosi partecipanti con allenatori ed accompagnatori hanno potuto apprezzare il pasta party predisposto da Ivan del Rifugio San Colombano, struttura che essendo a due passi dall’arrivo ha permesso anche di riscaldarsi e ritemprarsi dopo le gelide folate subite in gara.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.