Creek to Peak, cambia il percorso

Creek to Peak, la gara di scialpinismo nata per accompagnare la storica Peak to Creek, dopo il successo della prima edizione viene riconfermata con un tracciato rinnovato. Quest’anno l’arrivo sarà infatti al Pian dei Larici, allungando il dislivello fino a 1.027 metri, trasformandola così in una classica vertical in notturna. Le potenzialità e la bellezza della località di Bormio per lo sci alpino sono note. Piste come la Stelvio fa parte di quei luoghi entrati nel cuore di tutti gli appassionati; il muro di San Pietro o la Carcentina sono nomi che rievocano immediatamente le imprese degli atleti della Coppa del Mondo. La località non è però, almeno fino a oggi, mai stata altrettanto accogliente con i praticanti dello scialpinismo.

Atleti locali di primo piano, come dimostrano le vittorie di Robert Antonioli e di Giulia Compagnoni nell’edizione 2018, rivelano quanto quella dell’Alta Valtellina sia una comunità ricca, sia per numero di praticanti che per la loro qualità. Nonostante questo i due mondi – quello di chi le piste le scende e quello di chi invece sale – non hanno mai avuto un punto di contatto e forse neppure un momento di dialogo. Le problematiche, soprattutto burocratiche (con la normativa che per il momento non tutela il gestore delle piste) sono note e non di facile soluzione, in particolare se tutti gli attori in gioco non si dimostrano disponibili a collaborare e a creare i presupposti per un movimento di cambiamento.

La Creek to Peak quest’anno può dunque rivelarsi un’occasione per cominiare quantomeno a conoscersi, a iniziare una comunicazione positiva, che sta alla base di qualsiasi iniziativa si vorrà eventualmente realizzare. Non per nulla gli organizzatori hanno concentrato le due gare in una sola giornata e previsto, al termine della scialpinistica, un après-ski per tutti a Bormio 2000. Noi seguiremo con attenzione sia il risultato agonistico che quello a lungo termine. Se anche voi volete partecipare, avete tempo fino al 22 gennaio per iscrivervi sul sito: https://peaktocreek.it/iscriviti/


Ortovox Safety Academy, cinque date a gennaio

La sicurezza è da sempre il cuore dell’attività di Ortovox. Da qui la nascita, quasi dieci anni fa, del concetto ‘Safety Academy’. Alla base di questo, i Corsi Safety Academy (basic,intermediate e advanced) per imparare la sicurezza su neve e prevenire quanto più possibile il pericolo di valanghe. Perché è importante avere artva, sonda e pala ma è fondamentale saperli usare. In Italia, in collaborazione con Guide Alpine del Pro Team Ortovox per l’inverno 2018/19 sono previsti 5 corsi Training Basic, 7 Tour & Training Basic (livello intermedio) e 7 Tour & Training Advanced (livello avanzato).

Ecco le date di gennaio:

11-13 gennaio – Mmove / Guida Alpine Arco-Lago di Garda. Livello: Tour & Training Advanced (freeride). Info:https://www.mmove.net/it-it/typology/detail/26?categoryId=2

12 gennaio – Guide Alpine Adriano Alimonta e Piergiorgio Vidi, Madonna di Campiglio. Livello Training basic.  Info: 338 654 6221.

12/13 gennaio – Mountain Evolution, Roccaraso (Parco della Maiella). Livello: Tour & Training Basic. Info: http://www.mountainevolution.com/it/corsi.html#cbp=corso_ortovox_tour_training_basic.html

18-20 gennaio - Mmove / Guida Alpine Arco-Lago di Garda. Livello: Tour & Training Advanced (skialp). Info:https://www.mmove.net/it-it/typology/detail/26?categoryId=2

20 gennaio - Mmove / Guida Alpine Arco-Lago di Garda. Livello: Training  basic. Info: https://www.mmove.net/it-it/typology/detail/26?categoryId=2

Per info generali, visitate il sito: https://www.ortovox.com/it/safety-academy/corsi-di-formazione/programma-invernale/corsi-antivalanga/


Snowboard alpinisti a raduno a Bergamo

Tutti insieme con la tavola, rigorosamente off-piste. Dal 4 al 6 gennaio Bergamo si prepara per ospitare l’undicesima edizione dell'ISBA Raduno, il raduno degli appassionati di snowalpinismo giunto alla sua undicesima edizione. Tre giorni dedicati allo snowboard backcountry, alla powder e al freeride.

UN EVENTO STORICO - L’ISBA Raduno è un evento nato nel 2007 come incontro nazionale tra istruttori CAI (nazionali, regionali e sezionali) di snowboard alpinismo. Negli anni è stato aperto a tutti gli appassionati di questa disciplina, dai principianti ai rider più esperti. Ogni anno il raduno si sposta e viene ospitato da una diversa città. La base dell’edizione bergamasca sarà il Palamonti, la sede CAI della città orobica. L’evento è aperto a chiunque voglia conoscere il mondo dello snowboard fuoripista, a chi pratica questa disciplina da diversi anni (con ai piedi splitboard, ciaspole o scietti), e anche a scialpinisti e sciatori telemark. Insomma per partecipare basta essere amanti della montagna e aver voglia di condividere questa passione con altre persona. Non una gara, non un corso, ma un ritrovo tra appassionati di un certo modo di vivere la montagna in inverno, per scambiarsi consigli, racconti, idee, esperienze, spunti attorno al mondo della tavola, intesa anche in senso engastronomico. Due serate a base di cibo, buon vino, prodotti tipici, chiacchiere e tre giornate di gite scelte in base alle migliori condizioni meteo e di innevamento.

OSPITI E MUSICA -La sera di venerdì 4 sarà ospite l’alpinista Marino Chemello, che racconterà la sua esperienza sui 4000 delle Alpi. Seguirà un concerto del cantautore Tia Airoldi, un sound che richiama la tradizione della musica delle praterie americane. È possibile iscriversi per un singolo giorno o per tutto l’evento. Il raduno è aperto anche ad accompagnatori o accompagnatrici che non partecipano alle gite. Per iscrizioni e info: www.mavieni.com/isbaraduno - isbaraduno@mavieni.com


Dynafit Mountopia 3 cime in 3 giorni: annunciati i quattro vincitori

Dopo una finale agguerrita la quarta edizione del concorso Dynafit Mountopia ha i suoi quattro vincitori: la polacca Iga Ługowska, la slovacca Lucija Odar, lo svedese Aramis Sasinka e il tedesco Christoph Leimbeck hanno affrontato un’entusiasmante sfida Strava per vincere la possibilità di scalare Grossglockner, Zugspitze e Ortles in tre giorni. Dynafit ha dato vita all’ambizioso progetto insieme ai partner Gore e PrimaLoft; anche grazie a loro i quattro finalisti verranno equipaggiati dalla testa ai piedi con la fornitura completa dei prodotti più idonei a una simile sfida. 365 atleti da 32 Paesi si sono messi in gioco per questa edizione del concorso. E per chi non è riuscito ad iscriversi ci sono buone notizie: la prossima Mountopia prevede la partecipazione alla gara scialpinistica più ad alta quota del mondo, il Trofeo Mezzalama. Gli appassionati scialpinisti e gli aspiranti tali potranno iscriversi dal 9 al 30 ottobre 2018.

 Chi insegue un sogno dà li massimo per realizzarlo: la finale del concorso Mountopia, che porterà nel settembre 2018 quattro atleti a scalare tre cime in tre giorni, si è combattuta sulla resistenza. Tra i tanti atleti iscritti la giuria di Mountopia ne ha selezionati 10 all’inizio di giugno dando poi il via ad una sfida a colpi di metri di dislivello e chilometri percorsi in allenamento. Fra il 18 giugno e il 13 luglio i finalisti hanno percorso 2.991 chilometri con le scarpe da corsa e si sono lasciati alle spalle 119.971 metri di dislivello. I quattro vincitori della Dynafit Mountopia 3 cime in 3 giornihanno lottato più duramente di altri, e alla fine sono riusciti a imporsi. A settembre 2018 i vincitori realizzeranno il loro sogno alpino, scalando con l’aiuto di Dynafit tre fra i monti più alti di Germania, Austria e Italia: Zugspitze (2.962 m), Grossglockner (3.798 m) e Ortles (3.905 m). Il progetto è stato pianificato e organizzato da Dynafit in collaborazione con i partner Gore e PrimaLoft, è comprensivo di trasporto e vitto, e prevede il coinvolgimento di esperte guide alpine. Gli atleti Dynafit affiancheranno i partecipanti durante la fase di preparazione, con piani di allenamento ad hoc e preziosi consigli.

#SPEEDUP PER MOUNTOPIA MEZZALAMA - Il successo della campagna Your Mountopia is our missionprosegue. Per l‘inverno 2018/19 l’azienda ha in progetto la quinta edizione. Il nuovo obiettivo è tanto ambizioso quanto emozionante, questa volta si tratta infatti di una corsa contro il tempo: dal 9 al 30 ottobre Dynafit invita gli sciatori più preparati di tutto il mondo a candidarsi a Mountopia Mezzalama. Saranno selezionati sei scialpinisti agonisti per partecipare nell‘aprile 2019 - con il sostegno di Dynafit - al Trofeo Mezzalama. Il concorso Mountopia si rivolge a tutti gli atleti non legati da contratti di sponsorizzazione con altri brand.

Per informazioni sulle condizioni di partecipazione e registrazione: www.dynafit.com/mountopia


Serata dedicata alla montagna a Domodossola

Venerdi’ incontro con Silvio Mondinelli, Damiano Lenzi e Giulio Ornati

Da giovedì a domenica, a Domodossola si terrà la prima edizione di ‘Domosofia’, il Festival dedicato alle Idee e ai Saperi. Quattro giornate intense di incontri, dibattiti, laboratori ed esibizioni artistiche, che coinvolgeranno numerosi spazi del cuore storico della città. Si parlerà di studio, lavoro, amore, media, alimentazione e di numerosi aspetti della nostra vita, con donne e uomini appartenenti ai mondi piùÌ€ diversi: dall'impresa alla filosofia, ma anche psicologia, medicina e scienza, sport, musica, moda e giornalismo. PiùÌ€ di 20 appuntamenti, gratuiti e aperti a tutti.
Particolarmente interessante per gli amanti della montagna l’incontro di venerdì 22 settembre alle ore 21, presso il teatro Galletti con l'alpinista Silvio Mondinelli, lo ski-alper Damiano Lenzi e di ultra-trailer Giulio Ornati.