Cappelletti e Iellici conquistano la Moonlight up hill

In oltre 300 sul Bondone

Daniele Cappelletti mette il sigillo sul monte Bondone. L’alpino trentino dell’Adamello ski team ha messo tutti in riga ieri sera alla sesta edizione della “Moonlight up hill”, gara organizzata dall’associazione Arcobaleno e ultima prova della “Prowinter Cup”. A dare del filo da torcere a Cappelletti (che ha chiuso in 34.08) è stato Marco Facchinelli dei Bogn da nia, arrivato in 34.14. Terzo gradino del podio per lo skyrunner Gil Pintarelli (34.48).
Tra le donne ennesimo successo per Carla Iellici, che ha lasciato alle spalle l’atleta di casa Federica Osler e Roberta Secco.
Ottima, anche in questo caso, la partecipazione: circa trecento gli scialpinisti che sono saliti da Vaneze a Vason, su un tracciato disegnato per lo più in pista, ma con una deviazione in fuoripista.
Una ventina, invece, i partecipanti alla prima “Bondonera ciasp”, gara in salita con le ciaspole da Vaneze fino a Vason (380 metri di dislivello). Alto, comunque, il livello: primo posto per il “prete volante” don Franco Torresani dell’Atletica Trento Cmb (14.20). Dietro di lui il “camoscio di Civezzano” Antonio Molinari, dell’Amorini Tsl team (15.11), che ha superato di pochissimo il compagno di squadra Daniele Oss Cazzador (15.12). Tra le donne dominio di Mirella Bergamo, sempre dell’Amorini (19.33). Seconda Katia Camozza.
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.