Campionato nazionale Alpini di scialpinismo 2014

Il 16 marzo sul Pizzo Scalino correranno anche Antonioli e Boscacci

La sezione valtellinese degli alpini ha svelato le carte sulla 37ª edizione del campionato nazionale alpini di scialpinismo in programma in Valmalenco nelle giornate del 15 e 16 marzo p.v. 

Location scelta per la conferenza stampa di presentazione è stata la sede sondriese del BIM. Qui a fare gli onori di casa hanno pensato il consigliere dell’ente Fernando Baruffi e, a nome delle amministrazioni locali, il sindaco di Lanzada Marco Negrini. Entrambi hanno sottolineato l’importanza di un evento che va ben oltre lo sport, ma che vuole essere un vero e proprio momento di festa per una delle associazioni più sentite e radicate nel tessuto sociale della valle. Il loro motto? «Gli alpini per noi ci sono sempre, e noi ci saremo sempre per loro».

IL PROGRAMMA DEI DUE GIORNI –
Ad entrare nei dettagli di una manifestazione che per la quarta volta tornerà a fare tappa sulle montagne della Valtellina ci ha invece pensato il neo presidente della sezioni alpini sondriese Gianfranco Gianbelli. «Il nostro obiettivo è provare a replicare la spettacolare edizione di tre anni fa ad Albosaggia. Stiamo lavorando perché tutto vada per il meglio a livello logistico organizzativo. Se il meteo dovesse darci una mano potremo regalare un indimenticabile fine settimana sportivo».

Alle sue parole hanno fatto eco quelle di Rino Masa che è  entrato nei dettagli tecnici della kermesse tricolore: «Ci aspettiamo qualcosa come 250/300 concorrenti. Come da programma, il sabato pomeriggio avremo la sfilata tra le vie di Lanzada con la Fanfara Alpina della sezione valtellinese. All’evento dovrebbe essere presente anche il presidente nazionale delle penne nere e questo per noi sarà motivo di orgoglio e soddisfazione. La domenica avremo la gara sulle pendici del Pizzo Scalino e le premiazioni con pranzo conclusivo a Caspoggio. Siamo determinati a fare bene, l’impegno sinergico di tutte le sezioni, di una valle intera e le capacità organizzativa della Sportiva Lanzada mi lasciano fiducioso».    

PERCORSO ALLO STUDIO –
Proprio il numero uno del club malenco Maurizio Masa ha fornito gli ultimi dettagli: «Avvalendoci della professionalità del nostro direttore gara, la guida alpina Elia Negrini, stiamo studiando un percorso che sia spettacolare, non troppo tecnico… e soprattutto sicuro. Un percorso che piaccia ai concorrenti e che permetta al pubblico di seguire con facilità la gara».    

ANTONIOLI E BOSCACCI ALPINI IN ARMI –
E in gara, pur non potendo lottare per il titolo tricolore, ci saranno anche i due campioni di casa Robert Antonioli e Michele Boscacci: «Ho promesso al mio presidente di sezione di esserci e di dare il meglio per dare lustro agli alpini valtellinesi – ha commentato il campione europeo di scialpinismo Robert Antonioli -. Allo scalino ho gareggiato diverse volte contro Michele Boscacci. Domenica 16 torneremo, contenti di correre insieme. Spero che anche le altre penne nere sondriesi siano presenti per provare a riportare il titolo tricolore in provincia».  

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.