SCARPA lancia Maestrale Re-Made

Scarpa inaugura una nuova generazione di prodotti creati con materiali rigenerati lanciando sul mercato il primo scarpone da scialpinismo realizzato interamente con plastiche ricavate da scarti di produzione. 

Lo scarpone è stato realizzato utilizzando un polimero rigenerato derivante da circa 3 tonnellate di scarti della fase di stampaggio, raccolti e catalogati fin dal 1995. La produzione  di Maestrale Re-Made consente la riduzione di emissioni di CO2 del 27% rispetto al processo produttivo del tradizionale Maestrale in Pebax Rnew, che già a sua volta riduce le emissioni del 32% grazie all'utilizzo di materiali di origine vegetale.

 «Dopo aver lanciato nel 2021 la Mojito Bio, prima calzatura certificata biodegradabile al 100%, e altri prodotti fortemente orientati alla sostenibilità, oggi compiamo un altro passo fondamentale verso la riduzione dell’impatto ambientale nella produzione di scarpe – sottolinea il Presidente di SCARPA Sandro Parisotto - Oltre 25 anni fa abbiamo avuto l’intuizione e la lungimiranza di catalogare e archiviare ordinatamente gli scarti di produzione: un approccio visionario rivolto al futuro, con la consapevolezza che prima o poi la tecnologia ci avrebbe consentito di valorizzare un materiale altrimenti destinato al macero. 

Quel momento è finalmente arrivato ed oggi presentiamo il Maestrale Re-Made, una versione ancora più green di un prodotto icona del nostro brand, che ne mantiene inalterate prestazioni e qualità. Il lancio di questo nuovo scarpone si pone all’interno di un percorso tracciato dal Green Manifesto, un pilastro fondamentale che ci ha consentito di mettere nero su bianco i principi sostenibili dell’azienda per concretizzarli in nuove iniziative, finalizzate ad allineare l’attività di SCARPA ai migliori standard internazionali. Si tratta di un impegno programmatico molto importante, poiché rappresenta il faro che ci guiderà da qui in avanti per il prossimo futuro». 

Con il lancio di Maestrale Re-Made scarpa avvia inoltre una collaborazione con POW - Protect Our Winters Europe: parte del ricavato delle vendite del nuovo modello sarà destinata all'associazione non-profit impegnata nella salvaguardia dell'ambiente e nella sensibilizzazione in materia di cambiamento climatico.

Maestrale Re-Made sarà messo in vendita nelle prossime settimane in edizione limita di sole 2022 paia, lo troverete online e in una  selezione di negozi della rete di vendita ufficiale.
https://www.youtube.com/watch?v=OXX7aAe43WI


Ferrino Antartica Unlimited

Omar di Felice, ultracyclist ed esploratore romano con centinaia di migliaia di chilometri nelle gambe, da Capo Nord all'Alaska, Canada e Mongolia, è in partenza proprio in questi giorni per la sua nuova avventura in Antardide. L'obiettivo della spedizione, supportata da Ferrino, è quello di percorrere 1600 km sui pedali attraversando i ghiacci del Polo Sud da solo e senza supporto, una sfida fisica che vuole anche veicolare un messaggio di allerta e sensibilizzazione sulla crisi climatica.

https://www.youtube.com/watch?v=rc_eWYeWlEQ


SCARPA protagonista di Valtellina Wine Trail

Il brand di Asolo annuncia la presenza alla nona edizione di Valtellina Wine Trail con una ospite speciale: l'alpinista norvegese Kristin Harila

SCARPA, sponsor dell'evento giunto ormai alla sua nona edizione, parteciperà alle tre distanze della competizione con un team numeroso e internazionale. Tra gli atleti chiamati a concorrere l'alpinista Kristin Harila, protagonista quest'anno dell'incredibile salita di 12 dei 14 ottomila in meno di sei mesi.

All’attesa manifestazione sarà presente anche Marco De Gasperi – tra gli ideatori della gara e brand manager SCARPA per il trail running: ≪La collaborazione con il Valtellina Wine Trail rappresenta per SCARPA la conclusione ideale di una stagione molto intensa di eventi di Trail Running. Il connubio fra la corsa e le eccellenze enogastronomiche del territorio è favorevole per ampliare il raggio di partecipanti anche di altre discipline sportive, favorendo l’avvicinamento ad uno sport che è inclusivo e ecosostenibile, che rappresentano in pieno i valori di Scarpa≫

I tre percorsi, di 12, 21 e 42 km, in partenza rispettivamente da Castione Andevenno, Chiuro, e Tirano, sono tracciati come uno splendido viaggio attraverso colori e profumi delle cantine vinicole locali e termineranno al traguardo nella città di Sondrio. Il dislivello complessivo della maratona è di 1731 D+. All'evento sono attesi tremila atleti provenienti da 32 diverse nazioni e oltre 400 volontari lungo il percorso per la festa dello sport, dei colori e del gusto.

tutte le info su https://www.valtellinawinetrail.com/

L'alpinista Kristin Harila presenzierà all'evento con un intervento il giorno prima della gare a Sondrio alle ore 18.45

ALTA - a new film from FACTION COLLECTIVE

Il flow del team Faction sbarca in paradiso. ALTA è il primo film di una trilogia che uscirà durante la stagione invernale 2022/2023

Alex Hall, Andrew Pollard, Antti Ollila, Blake Wilson, Cody Cirillo, Duncan Adams, Elisabeth Gerritzen, Kellyn Wilson, Micah Evangelista, Sophia Rouches, Tim McChesney, Vasu Sojitra, questi i nomi dei 12 protagonisti del cortometraggio della durata di 4.30 minuti prodotto da Bluemax Media, in cui il comprensorio sciisico nello Utah viene letteralmente distrutto a suon di trick, drop easagerati e party decisamente poco low profile. Al centro dello storytelling, le due nuove serie di sci del brand svizzero: The Dancer Series, pensati per l'all mountain grazie al perfetto bilanciamento tra divertimento e prestazione ad alta velocità, e The Prodigy Series, twin tip più facili dedicati allo sciatore in fase di miglioramento. Enjoy!

https://youtu.be/JQ7z6m-L9WQ


VIBRAM Star Crack Gloves

Performance e protezione con i guanti per arrampicata in fessura by Vibram

Prendete XS Grip, una delle migliori gomma per scarpette da arrampicata presente sul mercato e posizionatela su un guantino da fessura ultra-light (solo 35 grammi) dal disegno essenziale con un'ottima vestibilità. Otterrete lo Star Crack Gloves, il nuovo gioiello Vibram sviluppato per gli amanti del Crack Climbing.

Chi ha provato almeno una volta nella vita a scalare in fessura conosce bene il dolore derivante dalla pratica dell'incastro, tecnica che permette la progressione in questo tipo di arrampicata. Il gioco è semplice, si inseriscono le mani (o le dita, in funzione della larghezza della fessura) e si effettua una torsione del polso, andando ad esercitare una pressione tale da incastrare l'articolazione nella roccia.

Vibram, in collaborazione con Grivel, ha studiato Star Crack Gloves con l'obiettivo di ridurre questo dolore e garantire un grip maggiore pur lasciando grande sensibilità e ottima libertà di movimento al resto della mano. Il prezzo consigliato al pubblico è di 49,90€.

www.vibram.com


RE SHOES by Scarpa

Scarpa lancia RE SHOES, il progetto per dare nuova vita alle calzature usate

Scarpa, in prima linea nella lotta per contribuire alla risoluzione del problema dei rifiuti nell'industria calzaturiera, si lancia nel un progetto finanziato dall'Unione Europea che ha come obiettivo produrre un nuovo modello di scarpa di alta qualità realizzato attraverso il riciclo di calzature giunte a fine vita.

L'azienda di Asolo sarà coordinatrice di un consorzio di varie realtà internazionali che lavoreranno in sinergia su questo progetto. 42 mesi di tempo per prototipare, produrre e mettere in commercio un nuovo modello di calzatura di seconda generazione realizzato al 100% con materiali provenienti da scarti di produzione e dalla raccolta di scarpe non più utilizzabili.

La prima fase del progetto prevede, attraverso la rete di distribuzione SCARPA, la raccolta capillare di 15 mila paia di scarpe usate del modello Mojito. Successivamente verrà attivato un sistema di riciclo virtuoso che porterà alla realizzazione di altrettante paia di calzature nuove, con un range di utilizzo di materiale riciclato tra il 50 e il 70%. Questo permetterà di ridurre l'impatto energetico-ambientale del processo produttivo nei consumi di acqua (-65%), elettricità (-54,5%), emissioni di gas serra (-52,4%) e utilizzo di sostanze chimiche (-50%). La produzione di pelle riciclata si baserà sul processo EVOLO, già utilizzato da SCARPA per alcuni prodotti, che attualmente permette di raggiungere fino al 20% di materiale riciclato con la concreta possibilità di aumentare la quantità fino al 50%.

Ad Affiancare l'azienda nelle diverse fasi di sviluppo del progetto ci saranno come partner Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, Sciarada Industria Conciaria, Rubber Conversion, Rubbermac.it e EPSI, European Platform For Sports And Innovation.

«Ogni anno nel mondo vengono prodotte oltre 24 miliardi di nuove scarpe, di cui la gran parte finisce in discarica alla fine del ciclo di vita, rappresentando un grande problema per l’ambiente – sottolinea il Presidente di SCARPA Sandro Parisotto. La quantità di rifiuti generati dai prodotti usati è una delle principali sfide dell’industria calzaturiera: le scarpe, infatti, sono complesse da riciclare, perché sono composte da un mix di materiali diversi molto difficili da separare. Con questo ambizioso progetto prendiamo un impegno, quello di dare un contributo per invertire la rotta. Da sempre uno dei punti cardine della nostra filosofia produttiva è il rispetto per l’ambiente, e non potrebbe essere altrimenti per una realtà che affonda le sue radici nella passione per la montagna e la natura. Dopo aver messo “nero su bianco” i principi sostenibili dell’azienda con il Green Manifesto, con Re-shoes proseguiamo su questa strada: un impegno che si traduce in una continua sperimentazione di materiali totalmente riciclabili ed ecologici senza intaccare performance e durabilità dei prodotti».


La Sportiva Climbing Team Meeting - Val di Fiemme

Due giorni con i big dell'arrampicata mondiale alla scoperta della Val Sadole, uno dei «posti del cuore» dell'azienda di Ziano di Fiemme

Non serve andare lontano per raggiungere il paradiso, spesso si trova dietro l'angolo, bisogna solo avere il coraggio di scoprirlo. La Sportiva, per l'edizione 2022 del Climbing Team Meeting, che ha avuto luogo dal 2 al 5 ottobre, ha selezionato una location a chilometro zero, nel cuore della Val di Fiemme, a pochi minuti di distanza dello stabilimento leader nel settore della produzione di calzature per arrampicata e sport di montagna.

Il team La Sportiva riunito nei pressi del Rifugio Monte Cauriol

VAL SADOLE BOULDER AREA

Chi avrebbe mai detto che, a  pochi chilometri dalle principali rotte turistiche dolomitiche, lontano dal rombo delle moto e dal chiacchiericcio degli improvvisati montanari in sneakers, potesse esistere un luogo così selvaggio e tranquillo, dove massi di porfido spuntano come funghi tra ruscelli e piante di mirtillo?

Si tratta della Val Sadole, un angolo incontaminato che si sviluppa armoniosamente tra i laghi, le foreste di conifere e i verdi pascoli della catena del Lagorai. Qui, a partire dal 2008, i membri del gruppo Vertical Punks si sono dilettati nello scoprire, pulire e valorizzare alcune aree boulder di grande qualità, con passaggi estetici e linee di grande bellezza.

Proprio in collaborazione con il gruppo di scalatori, La Sportiva ha deciso di organizzare il meeting annuale con i propri atleti e ambassador in versione "casalinga", ospitando la crème de la crème dell'arrampicata internazionale in un luogo che rappresenta le radici dell'azienda. Tommy Caldwell, Caroline Ciavaldini e James Pearson, Hamish McArtur, Fabian Buhl, Pietro Dal Pra, Barbara Zangler, Jacopo Larcher, Siebe Vanhee, Neil Gresham, Andy Gullsten, i fratelli Pou, questi sono solo alcuni dei nomi dei big che hanno presenziato all'evento, e che hanno contribuito alla pulizia e alle «first ascent» di alcune nuove linee individuate nei diversi settori dedicati al meeting.

L'accoglienza dei gestori, la possibilità di campeggiare gratuitamente nell'area circostante e la qualità dei piatti cucinati dallo chef (e dagli Alpini che gestiscono la baita di fronte), rendono il Rifugio Monte Cauriol il punto di appoggio perfetto per qualsiasi attività legata all'arrampicata e più in generale alla montagna. L'area si presta infatti ad escursioni per famiglie, gite in mountain bike, trekking più impegnativi e persino sessioni di trail running.

Bertha, 7a+

CLIMBING TEAM MEETING

Il Climbing Team Meeting è da diversi anni un evento fondamentale per La Sportiva: riunire il team internazionale in un unico luogo permette di condividere momenti di sport e di confronto, discutere di progetti e obiettivi, parlare di sostenibilità, novità e, ultimo ma non per importanza, fare festa insieme (in questo, lo ripeteremo sempre, i climbers sono i migliori). Un contesto semplice e genuino, pregno di forti emozioni, condivise non solo tra atleti ma anche con climbers comuni, selezionati durante il tour Climb Europe della scorsa primavera, che hanno avuto la possibilità di scalare con i loro idoli.

Durante i quattro giorni trascorsi presso l'headquarter, gli atleti hanno avuto modo di visitare la filiera produttiva, conoscere i volti e la passione dei 400 dipendenti dietro alle scarpette da arrampicata che indossano quotidianamente come seconda pelle e, infine,  partecipare a workshop sui prodotti con l'obiettivo di dare feedback e proporre miglioramenti.

Avere nello stesso luogo scalatori provenienti da tutto il mondo, appartenenti a differenti generazioni e con stili e approccio completamente diversi è un grande vantaggio in termini di know how, permette di individuare le necessità degli users e sviluppare prototipi funzionali e specifici per ogni settore del mercato.

Raccontare in prima persona al proprio team la storia e le radici di un'azienda che, dal 1928, incarna appieno e con entusiasmo i valori di innovazione e sostenibilità è un grandissimo valore aggiunto e permette di sentirsi davvero parte della grande famiglia La Sportiva.


Merino, la soluzione di Oxyburn per combattere il freddo

Massima termoregolazione e traspirazione nella nuova linea del marchio italiano, acquistabile su oxyburn.it e nei punti vendita specializzati

Una fibra 100% naturale, biodegradabile, rinnovabile e proveniente da filature mulesing free, che salvaguardano la qualità dei modelli e la salute delle pecore. È la lana Merino la protagonista della nuova linea di Oxyburn, il marchio italiano di underwear tecnico nato per accompagnare, con la sua versatilità, tutte le passioni sportive anche nella stagione invernale.

Gli innovativi prodotti si dimostrano isolanti, preservando il calore corporeo per mantenere la temperatura stabile, ma al tempo stesso naturalmente traspiranti, assicurando una consistenza confortevole e leggera. Essendo molto più fine rispetto alla comune lana, risulta particolarmente gradevole al tatto e capace di ridurre irritazioni e possibili allergie.

La caratteristica della fibra di lana merino, che prende il nome dalle pecore Merino presenti soprattutto in Australia e in Nuova Zelanda, è quella di sostenere estremi cambiamenti di temperatura avvolgendo il corpo nella totale morbidezza. In assoluto la più pregiata al mondo, costituisce, inoltre, un valido aiuto nel prevenire i dolori articolari e nell’attutire le vibrazioni muscolari.

CAPI ISOLANTI E TRASPIRANTI 

La maglia a maniche corte unisex Perform è progettata per adattarsi a tutte le necessità, unendo la tecnologia senza cuciture con la qualità unica della lana Merino. Il capo offre un isolamento ideale per un uso ad alta intensità in condizioni climatiche differenti, prendendosi cura della traspirabilità e dell’eliminazione del sudore in eccesso. Con la stessa struttura le due varianti della linea, la maglia girocollo a maniche lunghe Coverage e il lupetto con zip Fleece. I pantaloni lunghi Swoosh sono ottimi per difendere dagli urti la zona del corpo più in movimento durante la corsa, ovvero le gambe, rispondendo alla necessaria dinamicità senza provocare abrasioni da frizione.

PIEDI E MANI CALDI E PROTETTI

L’elevata percentuale di lana Merino attribuisce alla calza Thermo Ski un notevole potere riscaldante per piedi sempre caldi durante la performance. La sua struttura a densità differenziate garantisce perfetta vestibilità e protezione. Touch, in media compressione, abbrevia il tempo di recupero della tonicità muscolare e accelera lo smaltimento dell’acido lattico, dimostrandosi adatta per il recovery.

A corredo della linea anche i guanti Hurry morbidi e caldi, dal tessuto resistente ed elastico e dal design antiscivolo nell’interno del palmo, mentre la punta dell’indice è touch screen. Per una maggiore aderenza, il modello Dense presenta un palmo rinforzato grazie a inserti in gel sulle dita per aumentare il grip. Per chi soffrisse ulteriormente il freddo, i guanti Stuffed integrano uno strato interno in pile con l’esterno antivento e idrorepellente.


MonzaMontagna 2022

Dal 22 ottobre al 30 novembre a Monza la diciottesima edizione della manifestazione che celebra il mondo della montagna e dell’alpinismo. In programma serate-incontro con alpinisti e atleti, incontri con gli autori, concerti, mostre e iniziative solidali.

Il festival MonzaMontagna torna anche quest’anno con un calendario ad hoc per la 18° edizione. In scena a Monza dal 22 ottobre al 30 novembre 2022, propone un programma variegato fatto di incontri con autori, serate-dibattito con alpinisti e atleti, eventi benefici, concerti, mostre, gite.

Tra gli appuntamenti da segnare, la serata con Maurizio Giordani, il 30 novembre, e quella con Giorgio Rocca, il 9 novembre. Il 23 novembre Chiara Todesco presenterà il suo nuovo libro 'Calore di Lana e profumo di resina - La montagna delle donne' insieme ad alcune delle protagoniste dei suoi ritratti.

La mostra 'C'era una volta lo sci', a cura di Luca Bartoli, presso la Vasca Espositiva del Binario 7 dal 10 al 20 novembre, sarà l'occasione per vedere da vicino una ricca collezione di sci d'epoca e di altre attrezzature legate al mondo della neve. Una collezione creata in più di vent'anni di lavoro e con circa 280 esemplari originali.  

Dal DNA fortemente alpinistico, il MonzaMontagna ruota attorno al mondo della montagna e unisce sport, cultura, tradizione e solidarietà. Nato 18 anni fa a Monza, una città per tradizione molto legata all’alpinismo e alla montagna, è ormai diventata un punto di riferimento per gli appassionati di montagna e del mondo outdoor grazie alla passione delle storiche società alpinistiche del territorio che ogni anno si impegnano con le proprie forze per l’organizzazione e la riuscita dell’evento, in collaborazione con il Comune di Monza.

«Questa bella kermesse torna per una nuova edizione grazie alla tenacia e alla passione delle Società Alpinistiche Monzesi – ha detto l’Assessore allo Sport del Comune di Monza Viviana Guidetti - Il programma di quest’anno è particolarmente affascinante: un’occasione preziosa per appassionare anche i più giovani ai valori più autentici dello Sport, ma anche alla tutela della natura incontaminata e al rispetto dell’ambiente».

Il programma completo del festival MonzaMontagna è disponibile online sul sito www.monzamontagna.it e nella pagina Facebook @monzamontagna.


Rossignol Essential - sci riciclabili ed economia circolare

Condividendo la composizione del suo primo sci riciclabile, il Gruppo Rossignol invita alla collaborazione per affrontare la sfida dell'economia circolare nel settore dello sci

Il Gruppo Rossignol rende pubblici i progetti del suo nuovo sci riciclabile Rossignol Essential, condividendoli con tutti gli attori del settore della montagna, con l’intento di avviare un movimento collettivo. L’obiettivo è quello di contribuire attivamente allo sviluppo dei canali di riciclo nei principali mercati sciistici mondiali attraverso soluzioni tecniche che possano essere recepite e condivise, per facilitare la gestione del fine vita dei prodotti.

Entro il 2028, il Gruppo Rossignol prevede di integrare un terzo delle sue gamme di sci in un approccio di economia circolare.

Un invito a immaginare insieme il riciclo di domani 

Il Gruppo Rossignol aspira a creare interesse intorno al ciclo di vita degli sci e delle attrezzature per gli sport invernali e alla loro riciclabilità. L’azienda francese sottolinea l’importanza di avviare un approccio collaborativo per ridurre collettivamente l’impatto ambientale del proprio settore. Con la volontà di impegnarsi e di far parte di un movimento collettivo, il Gruppo annuncia di rendere disponibili le specifiche tecniche dei suoi sci riciclabili Essential, prodotti in Francia. I dettagli costruttivi e la composizione dello sci Rossignol Essential sono quindi disponibili in libero accesso da qualche giorno sul sito web del Gruppo al link https://www.grouperossignol.com/respect-design/#essential-plan

Innovazione eco-responsabile condivisa 

Consapevole dell’attuale sfida legata al riciclo degli sci e delle attrezzature per gli sport invernali e della propria responsabilità in questo ambito, il Gruppo Rossignol si impegna per una produzione più sostenibile. Dopo oltre 3 anni di investimenti in ricerca e sviluppo, il Gruppo Rossignol ha sviluppato il suo primo sci con un elevato potenziale di riciclabilità, raggiungendo un tasso del 77%, circa 10 volte superiore alla media degli sci attualmente prodotti. Condividendo pubblicamente la sua prima innovazione eco-responsabile, il Gruppo Rossignol spera di incoraggiare un impegno collettivo verso una produzione più sostenibile e l’economia circolare.

“Come attore storico dell’economia di montagna, siamo consapevoli della nostra responsabilità sociale e ambientale. Il nostro desiderio è quello di incoraggiare la collegialità studiando con tutti gli stakeholder i possibili miglioramenti delle fasi del ciclo di vita dei prodotti e della loro riciclabilità. Questo movimento sarà possibile solo insieme”, afferma Vincent Wauters, CEO e Presidente del Gruppo Rossignol. 

La volontà di avviare un processo di riciclo collaborativo

Rossignol ha collaborato con MTB, un’azienda leader nel campo del riciclo: MTB ha sviluppato un nuovo processo di frantumazione, selezione, separazione e riciclo dei materiali sia degli sci convenzionali che, soprattutto, dei nuovi sci riciclabili Essential. Oltre a rendere disponibili i piani di costruzione dello sci Essential, il Gruppo Rossignol vuole promuovere lo sviluppo di canali di riciclo specifici per gli sciA tal fine, si potrebbe prevedere una massificazione dei flussi in modo che l’intero settore possa beneficiare dei progressi del Gruppo Rossignol nel riciclo e nel recupero di questi prodotti a fine vita.  Il Gruppo Rossignol spera che la condivisione della sua innovazione sugli sci riciclabili sia un primo passo per contribuire in modo più globale allo sviluppo di canali e iniziative di riciclo collettivo sui vari mercati mondiali.


Il gran finale di stagione di SCARPA

Team SCARPA sul podio degli Skyrunning Team Awards della LimoneXtreme 2022 e storico “triplete” nel Vertical Extreme

Gran finale di stagione per il team di SCARPA, che si è messo in luce sui 23 chilometri di sentieri verticali che portano dal lungolago di Limone sul Garda ai gradini del gpm di Monte Carone, con ritorno nell'incantevole borgo bresciano. I duemila metri di dislivello positivo hanno messo a dura prova la resistenza degli skyrunner della squadra sponsorizzata dall’azienda che vede posizionati al terzo posto Del Pero Luca (2:28:51), al quarto Mamu Petro e al sesto Antonioli Daniel; tra le donne invece, terzo posto per Sevillano Guerra Sandra (3:12:04), seguita al quarto da Kroell Stephanie e al quinto da Pol Giulia.

La stagione 2022 dello skyrunning si è infatti chiusa oggi con le gare della LimonExtreme, manifestazione giovane ma già punto di riferimento per la disciplina. La Limone Extreme Race e il Vertical Extreme, di cui SCARPA è main sponsor, hanno fatto il pieno di iscrizioni. Tra gli atleti top hanno partecipato diversi runner dell'azienda di Asolo: Petro Mamu, Luca del Pero, Daniel Antonioli, Stephanie Kroell, Sandra Sevillano e Yuri Yoshizumi.

In mattinata si è corso anche il Vertical Extreme: 1100 metri di salita a picco sul lago per 3,7 chilometri di sviluppo. Una “sparata” senza respiro, dalle acque del Garda sino alla finish line di cima Mughèra. Il Team di Scarpa si è posizionato ai vertici dei risultati: il chilometro verticale nella gara maschile è stato vinto da Marcello Ugazio (0:37:50) e in quella femminile 2° classificata Mojka Koligar (0:48:29) e 3° classificata Dimitra Theocharis (0:52:26).

Per la speciale occasione, gli atleti del Team Scarpa hanno indossato le Golden Gate Kima RT nelle nuove nuance Lake blue – Lime (uomo) e Blue Turquoise – Sunny Lime (donna), tonalità che avevano debuttato solo poche settimane prima, all’UTMB.

Le inedite nuance saranno lanciate ufficialmente martedì prossimo, 18 ottobre, in una special edition FW22 che entrerà anche nella collezione della prossima primavera-estate: per gli appassionati di skyrunning sarà finalmente l'occasione di calzare i colori vincenti e sentirsi più vicini agli atleti professionisti.


SCOTT partner del Freeride World Tour

SCOTT annuncia la partnership come fornitore ufficiale di maschere e protezioni per il Freeride World Tour fino al 2025.

ll Freeride World Tour è senza dubbio la più grande competizione di freeride nello sci, con eventi in tutto il mondo per i migliori freerider del mondo. Per la stagione 2023, il Freeride World Tour ospiterà cinque tappe di competizioni a livello mondiale in Canada, Spagna, Andorra, Austria e Svizzera. SCOTT, che ha una lunga tradizione nello sci freeride, inclusa la sponsorizzazione dell'evento originale del Freeride World Tour - il Verbier Xtreme nel 1996, per il 2023-2025, sosterrà l'organizzazione equipaggiando lo staff e rider con occhiali e prodotti di sicurezza.

«Siamo orgogliosi di sponsorizzare ancora una volta il Freeride World Tour. Con una lunga tradizione nel freeride, SCOTT è stato uno dei primi sponsor e siamo felici di essere di nuovo a bordo. Il Freeride World Tour è la piattaforma ideale per connettersi e supportare sciatori e snowboarder di tutto il mondo, appassionati anche del backcountry» dichiara Reto Aeschbacher, CMO dell'azienda.

In qualità di partner ufficiale per maschere e sicurezza, il brand fornirà occhiali, caschi e protezioni per la schiena a tutto il personale e ai funzionari, nonché ai concorrenti, progettati specificamente per l'uso nel backcountry e in condizioni estreme. Garantire il massimo livello di protezione mentre si è in montagna, è un segno di fiducia e una testimonianza della qualità dei prodotti SCOTT. Inoltre, SCOTT lancerà una maschera FWT in edizione limitata prima dell'inizio della stagione in Canada.