Alla fine vincono Kilian, Bon Mardion e Jacquemoud

Finale un po' in sordina per una manifestazione molto attesa

Edizione non certo fortunata questa della Patrouille des Glaciers 2012, partita con grandissime aspettative e terminata in modo piuttosto inglorioso, con le premiazioni in una Verbier ormai semi-deserta. La gara è stata fermata ad Arolla per una valanga al Col de Riedmatten, come riportato puntualmente dai nostri inviati sul campo di gara. Il comunicato ufficiale dell’esercito svizzero, organizzatore dell’evento, parla di mutate condizioni meteo e della neve che rendevano poco sicura la situazione. Approfondiremo il tutto sul numero di Ski-alper in edicola tra una settimana che abbiamo tenuto fermo in stamperia proprio per attendere il resoconto della PDG di Carlo Ceola e Riccardo Selvatico.
Alla fine la classifica è stata stilata in base ai passaggi ad Arolla e ha visto la vittoria del team BonBlaJo, composto da Kilian, Bon Mardion e Jacquemoud davanti alle Gardès Frontieres, Martin Anthamatten, Florent Troillet e Yannick Ecoeur e ai francesi di Morzine, Alexis Sevennec, Valentin Favre e Yannick Buffet. Quarto posto per gli svizzeri Bruchez, Werner e Marcel Marti, quindi gli azzurri del team Ski Trab, Lanfranchi, Boscacci e Holzknecht, subito davanti al team Camp composto da Beccari, Kuhar e Follador.
In campo femminile successo per le favorite, Les Enfants de Sourire, al secolo Mireia Mirò, laetitia Roux e Severine Pont Combé davanti alle svizzere Etzensperger Troillet e Gex-Fabry.
A Verbier è stata premiata anche la prima edizione de La Grand Course che ha visto i successi di Bon Mardion, Roux e Mirò.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.