Vittorie straniere al Lussarissimo Down-up

Tra gli uomini successo di Kroehn, tra le donne di Klancnik

Cambio della guardia sia in campo maschile sia in quello femminile nell’ottava edizione della gara Lussarissimo down-up di scialpinismo disputata nella serata di venerdì a Tarvisio. Tra gli uomini l’assenza del plurititolato atleta di Camporosso Tadei Pivk, impegnato a stravincere la Sellaronda che quest’anno si è svolta in contemporanea con l’importante appuntamento del Lussarissimo by night, ha reso la sfida per il primo posto ancora più incerta e avvincente con un terzetto che si è dato battaglia fin dai primi metri di gara. A conquistare la salita di sei chilometri per circa mille metri di dislivello è stato l’austriaco Niklas Kroehn capaci di imporsi in 46’47" riuscendo a staccare i suoi diretti avversari solo nell’ultimo tratto di gara. Secondo si è classificato l’atleta locale ma portacolori dell’Aldo Moro Paluzza Paolo Maizinger che si è imposto al fotofinish su Marco Del Missier entrambi staccati di solo 18 secondi dalla testa. In campo femminile la vittoria, in solitaria, è andata alla slovena Karmen Klancnik (TSK Olimpik) che ha chiuso in 1h00’50". Dietro di lei un tris di atlete dell’Aldo Modo Paluzza che hanno piazzato nell’ordine Anna Finizio, Ester Valle e Lucia Boschetti. Marita Krohn, vincitrice di tutte le edizioni fin qui disputate,  non in perfette  condizioni di salute si è comunque classificata  quinta.   Per quanto riguarda le classifiche Over50 Siegfried Hochenwarter, tredicesimo assoluto, si è imposto tra gli uomini mentre Ulrike Striednig ha conquistato la vittoria in campo femminile.

COMBINATA – A vincere la combinata ricavata sommando il tempo della gara con gli sci da alpinismo e dieci volte quello del gigante è stato  l’austriaco Silvio Wieltschnig (Froggy Line) con il tempo di 1h20’09" davanti a Robert Stark (Salomon Running Team) e Simone Pinzani (Sci Cai Monte Lussari). Tra le donne vittoria di Lucia Boschetti (Alto Moro Paluzza) che, con il tempo di 1h56’43", ha preceduto l’austriaca Brigitte Robin.

CIASPOLE – Di tutto rispetto anche i tempi fatti segnare nella seconda edizione della "down-up" riservata alle ciaspe che ha fatto registrare il nuovo record di partenti con una trentina di atleti che si sono sfidati lungo lo stesso percorso degli scialpinisti. A vincere, stabilendo anche il nuovo record assoluto, è stato Denis Nodale dell’Aldo Moro Paluzza che si è imposto in 57’57" staccando David Bianchini (Timaucleulis) e Nicola Pasquili (Fun Bike) rispettivamente di 1’48" e 2’06". Vittoria con record anche in campo femminile con Arianna Quadrini capace di fermare il tempo a 1h14’34". Dietro di lei il vuoto con Maura Sergon (S. Giacomo Trieste) giunta seconda ma staccata di quasi sette minuti ed Elena Zorzetto (XXX Ottobre) terza a poco più di tredici minuti dalla trionfatrice. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.