Una skyrace cattiva sulla Bella Dormiente

Su Skialper 101 di agosto/settembre siamo andati sul percorso di gara

«Alla base di tutto c’è un gruppo di amici come tanti altri nel nostro mondo, di quelli che dopo essersi allenati, vestiti tutti con la maglietta della stessa società sportiva, non possono rinunciare al terzo tempo davanti a un boccale di birra nel bar di paese. Proprio da qui, o per essere pignoli dal dehors del suddetto bar, si para davanti agli occhi il secondo ingrediente di questa storia: una serie di cime che partendo da Punta Quinzeina e terminando a Punta Verzel, formano una cresta dalla silhouette inconfondibile, conosciuta in tutta la zona come la Bella Dormiente» Inizia così l’articolo che abbiamo pubblicato su Skialper 101 di agosto/settembre (in edicola in questi giorni, oppure disponibile su app iOS o Androis) a firma di Federico Ravassard sulla Belladormiente Skyrace, una nuova gara in programma il prossimo 13 settembre in Piemonte, nel Canavese. 

SKYRACE ‘CATTIVA’ –
L’idea originale era quella di organizzare un trail, ma su suggerimento di altri organizzatori, visto l’affollamento in calendario di prove di questo tipo e le possibilità di fare qualcosa di diverso date dal terreno, si è poi pensato a una skyrace, essenziale e cattiva al punto giusto: salita, cresta tecnica, discesa, senza tempi morti, di quelle che si corrono con il cuore in gola dal primo all’ultimo chilometro. La cresta che parte dal Quinzeina si affaccia  da un lato sopra la pianura, dall’altro sopra le valli del Gran Paradiso, creando uno scenario irreale che rimane una costante: un versante coperto da uno strato lattiginoso di nuvole che salgono spinte dall’afa della pianura, mentre sull’altro versante, quello affacciato sulle montagne, il cielo è limpido e azzurro. Da qui inizia il tratto più impegnativo e tecnico: tre chilometri di sentiero, pianeggiante sì, ma talmente accidentato che correrlo tutto è una sfida da stambecchi. Dopo qualche centinaio di metri la cresta si impenna e sale decisa verso la cima della Punta Verze, punto più alto del tracciato con i suoi 2406 m. 

ISTRUZIONI PER L’USO –
La Belladormiente Skyrace è in programma il 13 settembre 2015. Si parte da Santa Elisabetta, frazione di Castelnuovo Nigra, e si arriva nella piazza principale del paese. Il paese è raggiungibile comodamente in un’ora da Torino seguendo l’autostrada A5 Torino-Aosta (uscita San Giorgio, poi seguire per Castellamonte) o lungo la SSP460. Distanza e dislivello: 21 km, 2.000 m D+. Iscrizione: il numero massimo di partecipanti è fissato in 150 iscritti; la quota è di 25 euro. www.belladormienteskyrace.com

GIA’ DISPONIBILE SU APP – 
Skialper di agosto è disponibile nelle migliori edicole a partire da inizio agosto. Per ogni info si può scrivere una mail o chiamare il numero 0124 428051. (Per la pagina abbonamenti cliccare qui).  Per chi lo volesse acquistare immediatamente su smartphone o tablet, è sufficiente scaricare la app per iOS o Android e procedere all’acquisto direttamente in-app! 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.